Attualità

DIREZIONE ITALIA APRE AD UNA LARGA COALIZIONE

Il candidato Coordinatore Comunale di Direzione Italia Teramo, Yuri Canfora, commenta la nascita del nuovo progetto politico, Noi con l’Italia, e il ruolo che vi ricoprirà il Segretario Provinciale del partito creato dall’On. Fitto, Rudy Di Stefano. Inoltre, guardando al panorama teramano, ribadisce l’apertura ad una coalizione di centrodestra purché sia basata sulla credibilità e sulla condivisione del lavoro che il comitato comunale dei fittiani sta portando avanti da tempo.

«Noi di Direzione Italia Teramo abbiamo accolto con grande entusiasmo la nascita di Noi con l’Italia, un nuovo e serio progetto politico in grado di raggruppare i moderati e i liberali del centrodestra», dichiara Canfora, «chi, come noi, ha aderito a Direzione Italia da quando ha iniziato a muovere i primi passi, è molto soddisfatto del ruolo di Presidente assunto dal nostro leader nazionale Raffaele Fitto. E siamo altresì soddisfatti della nomina di Rudy Di Stefano come delegato regionale per la costituzione del nuovo partito in Abruzzo. Nomina voluta direttamente dall’Europarlamentare».

In merito alle amministrative di Teramo, ma soprattutto riguardo le voci di corridoio su possibili schieramenti o candidati sindaco «Per Teramo va fatto un discorso a parte, che esula dal panorama regionale e nazionale. Oggi Teramo è commissariata: ufficialmente da circa un mese ma nei fatti da due anni. E la responsabilità va cercata tra le fila di chi ha concentrato tutta l’azione politica su una esasperata bramosia di poltrone e che ha deciso di staccare la spina in maniera tardiva e scellerata per motivazioni più personali che amministrative», dichiara il Dott. Canfora, che prosegue «A Teramo, alle amministrative di giugno correremo con una nostra lista già pronta. Vi faremo conoscere alcuni di loro nel mese di febbraio in una conferenza, durante la quale presenteremo anche alcuni punti programmatici che stiamo elaborando grazie alla nostra “Scegli la tua Teramo”».

Precisa il fittiano, «Abbiamo più volte dichiarato pubblicamente che i nostri primi alleati sono i cittadini, con cui stiamo individuando gli interventi prioritari dei primi sei mesi di amministrazione e tutto il programma elettorale. E in questa direzione continueremo a lavorare. Non faremo mai parte di coalizioni nate a tavolino senza aver prima condiviso il lavoro condiviso con i cittadini. Noi vogliamo una coalizione credibile. Una coalizione che rappresenti il cambiamento rispetto a quelle realtà o personalità politiche che hanno dimostrato di non rispettare gli impegni presi nei confronti dei loro elettori», continua Canfora, «Come detto già altre volte, siamo aperti al dialogo con tutte le altre forze politiche di centrodestra. Siamo pronti a dialogare con chi condivide con noi un percorso a livello nazionale e regionale, cioè i gruppi di Sottanelli e Di Dalmazio (col quale è in corso una condivisione di temi da tempo ormai), senza dimenticare l’UDC, entrato nella famiglia di Noi con l’Italia. Poi ci sono altre forze politiche con cui abbiamo già avuto un primo confronto e alle quali chiediamo nuovamente di aderire all’iniziativa “Scegli la tua Teramo”. Abbiamo constatato che c’è una serena convergenza di idee su molti temi con Giandonato Morra, Raimondo Micheli e Federico Carboni per Fratelli d’Italia, e con Piero Fioretti e Pietro Quaresimale per Noi con Salvini. Da noi di Direzione Italia e i cinque movimenti politici appena elencati potrebbe nascere una coalizione larga, credibile, che abbia le potenzialità per vincere al primo turno, ma soprattutto che proponga e realizzi un vero e serio progetto di rilancio della Città e di cambiamento rispetto al modello che ha trascinato Teramo nell’attuale baratro».

«Se, al contrario, ognuno vuole continuare per la propria strada», conclude il Candidato Coordinatore comunale, «noi di Direzione Italia Teramo non avremo nessun problema a proseguire da soli il nostro percorso al fianco dei cittadini, presentandoci autonomamente alle amministrative di giugno. Tanto soli non saremo mai fino a quando lavoreremo con e per i nostri concittadini».

3 risposte »

  1. È il nuovo che avanza con Di Stefano Cetto Laqualunque dopo 7 anni di assessorato e altri di consigliere e dopo aver maciullato il Comune di Teramo (insieme ad altri chiaramente) ancora si ripresenta? Meglio Paperinik e Superpippo sicuramente più capaci. Ma ci faccia il piacere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...