×

Avviso

Non ci sono cétégorie

BB86B574 7BD1 468B BE2C 4ADBFDBBBA3EEVVIVA, EVVIVA... altri teramani da premiare. Che momento meraviglioso per la nostra città. E che gioia per il Comune, poter tributare il giusto riconoscimento a chi si è distinto fuori Teramo, portando altissimo il nome della nostra città.

Torniamo a Sanremo. 

Non c’era solo Enrico Melozzi, tra la ventina di direttori d’orchestra, ma c’era anche una massaggiatrice teramana tra la ventina di professionisti chiamati a lenire le fatiche degli artisti. 

Merita anche lei il plauso della città, no?

Voi che ne dite?

Una massaggiatrice su 20 è forse meno importante di un direttore d’orchestra su 20?

Ma certo che no!

Perché Sanremo è Sanremo. 

Per tutti.

Anzi, vediamo se il comunicato del Comune, che annuncia il tributo a Melozzi, è adattabile alla bisogna... basta cambiare “Enrico Melozzi” con “Massaggiatrice teramana”

La partecipazione di Enrico Melozzi UNA MASSAGGIATRICE TERAMANA al Festival di Sanremo, tra l'altro realizzata in più performances, è ovviamente per il protagonista teramano motivo di soddisfazione professionale e di arricchimento umano. Ci complimentiamo con lei, giunto ai vertici della professione  anche in un ambito originariamente diverso da quella musica estetica  della quale pure è splendida protagonista. Il suo successo inorgoglisce la nostra città che idealmente la abbraccia e gli invia, tramite l'assessorato alla Cultura del Comune, un grande attestato di stima e compiacimento. Implicitamente, il successo  di Enrico Melozzi della MASSAGGIATRICE è la prova del vincente carattere creativo e artistico dei nostri giovani e si pone come esempio e sprone per tutti coloro che vogliono cimentarsi mettendo in gioco le proprie capacità i propri studi e la propria applicazione". 

Funziona, no?

È perfetto!

Del resto, la nostra concittadina, per nove giorni si è presa cura dei cantanti in gara, dei presentatori, dei direttori d’orchestra, giornalisti e influencer vari. Al Miramare Resort sono passati tutti: da Achille Lauro a Elettra Lamborghini, da Junior Cally ai Pinguini Tattici Nucleari, da Valentina Dallari a Diletta Leotta, fino ai vincitori Leo Gassman, della sezione giovani proposte, a Diodato, trionfatore della 70^ edizione del Festival. 

Non facciamo capanze.

Se per meritare il pubblico ringraziamento del Comune, basta andare a Sanremo...allora anche la massaggiatrice merita il plauso ...

Tattatatara tarara tara 

Tattatatara tarara tara 

Perché Sanremo è Sanremo...

Adamo

 

 

la foglia di fico è una rubrica di satira politica e di politica satirica

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni