R+News Diretta Streaming

Diretta Live Streaming

chiudi
×

Avviso

Non ci sono cétégorie

gianlucabernardiniTutto è iniziato giocando a poker con gli amici nel lontano 2009, per poi approdare in men che non si dica al poker online l’anno seguente. Stiamo parlando di Gianluca Bernardini, uno dei giocatori teramani di poker più famosi. Sul web è partito giocando sit and go al massimo da 3 euro e, con grande costanza ed efficacia, è riuscito a mettere le mani sullo status di Supernova Elite solamente due anni dopo. Sui tavoli verdi è conosciuto ovviamente con il suo nickname “pokerbern”.
Il 2015 è stato, con ogni probabilità, il suo anno più fortunato e prodigo di grandi vittorie. Per qualche periodo è stato anche definito come uno dei migliori giocatori del poker online italiano. La sua affermazione nel Sunday High Roller è stata immediatamente seguita dal Night On Stars e dal The Bigger. Tutto in una settimana, quindi. Senza dimenticare come sia stato in grado anche di raggiungere un’altra volta il tavolo finale del Sunday High Roller, terminando quarto in graduatoria. Un mese, quello di ottobre nel 2015, che ha riservato a Fabio davvero parecchie soddisfazioni.
Uno degli aspetti che lasciano senz’altro più stupiti di fronte ai grandi colpi che ha dimostrato di saper esprimere sul tavolo verde Gianluca Bernardini è il fatto che non sia neanche un regular di MTT. Nelle tre vittorie consecutive raccolte tre anni fa, Gianluca ha spiegato spesso come i field non erano poi così “impossibili” come si potrebbe pensare. Resta il fatto che “pokerbern” fa della meticolosità nel prepararsi agli eventi uno dei suoi punti di forza. Ne è testimonianza perfetta una delle sue ultime più importanti affermazioni, ovvero quella dello scorso mese di settembre, quando si è laureato campione heads-up delle Galactic Series 2018.

galactic

Facciamo qualche passo indietro: i suoi ottimi piazzamenti negli MTT di Pokerstars.it, però, non gli hanno fatto cambiare idea su un possibile ritornare alle origini, grindando i tornei. Infatti, Gianluca è stato particolarmente deciso e fermo nella scelta di proseguire con il cash game. Una scelta che ha delle solide basi. In primo luogo, il cash game permette di esser notevolmente più flessibili nella gestione degli orari. Per Gianluca c’è anche un’altra motivazione, però, e riguarda la competizione. Bernardini ha sempre sostenuto come il cash game sia un gioco attraversato da continui cambiamenti e molto veloce, ragion per cui spesso e volentieri emergono nuove tendenze o tattiche che consentono di sbancare i tavoli. La sfida con altri reg di pari o maggiore livello rappresenta un continuo stimolo per Gianluca ed è probabilmente quello che gli serve per potersi esprimere sempre al massimo delle proprie potenzialità.
Il 2016 non è stato per “pokerbern” un anno da ricordare, ma poi ha nuovamente alzato la soglia dell’attenzione intorno alle proprie prestazioni. Nel 2017, infatti, Gianluca è tornato a giocare su livelli importanti, soprattutto dopo il deal che ha messo fine al Sunday High Roller di PokerStars del mese di giugno. Un accordo che ha fatto “felici” due giocatori regular di indubbia importanza. Uno era ovviamente “pokerbern” Bernardini e l’altro Cristiano “crisbus81” Guerra. La vittoria formale del Sunday High Roller è andata al teramano ed è stato un motivo per sorridere, visto che era qualche tempo che non riusciva a rientrare nei piani più alti di un payout.
Gianluca si è sempre dimostrato un giocatore particolarmente meticoloso. Infatti, alterna delle settimane da dedicare solamente a rivedere le sue mani e il suo modo di giocare. In altri casi, invece, è solito grindare e poco altro. Non solo, visto che “pokerbern” non ha abbandonato i tavoli dal vivo, prendendo parte lo scorso anno a tornei molto conosciuti, come l’IPO di Campione d’ Italia e il Premier Milion al Perla. Più di una volta ha elogiato gli mtter: secondo il suo parere, avrebbero qualità notevolmente superiori in confronto ai cashgamer. I motivi? Riguardano in modo particolare un maggiore spirito di adattamento e un migliore mindset, ma anche un istinto che, spesso e volentieri, permette di azzeccare la mossa migliore.
Anche il 2018 è iniziato con il piede giusto. Oltre all’affermazione nelle Galactic Serie 2018, a giugno ha conseguito un buon piazzamento al Night on Stars. Gianluca è arrivato terzo, preceduto dal player “BernaRule”, che è riuscito ad avere la meglio su “ferroshark89” dopo l’heads up finale.

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni