×

Avviso

Non ci sono cétégorie

WebeteocchioAAA CERCASI WEBETI, LAUREATI ALL’UNIVERSITÀ DEL WEB IN “TUTTOLOGIA COMMENTANTE” CON SPECIALISTICA IN “PROCEDURA PENOSA", DOTTORATO IN "RAGIONAMENTO A CAZZO” E MASTER IN “GOMBLOTTISMO DEMENZIALE”. 

Dove siete finiti? Tutti voi, che qualche settimana fa vi siete lanciati, brandendo le vostre tastiere, nella crociata difensivista di un politico nonché primario arrestato con l’accusa di violenza sessuale, dove siete? Avete accusato me e questo sito di chissà quali e quante violazioni deontologiche e procedurali, citando alla pene di segugio nozioni apprese nelle infinite ore che, ogni giorno, le vostre vite marginali dedicano alla bovina contemplazione dei   “Legal” americani... e adesso dove siete? Avete riempito di commenti inutili  i vomitatoi della rete, saturando i social con la vostra crassa stupidità... e adesso tacete?

Ma come?

Ma perché?

Eppure, c’è tanto da commentare e da offendere. Pensate, noi “giornalai” abbiamo scritto nomi e cognomi di politici abruzzesi di primissimo piano, INDAGATI per corruzione. Non ARRESTATI (come il medico), ma solo INDAGATI, eppure noi “pennivendoli” abbiamo pubblicato le loro foto. E scritto delle presunte mazzette, degli appalti che si sospettano truccati, delle cassette di sicurezza piene di soldi. 

Con nomi, cognomi e foto.

Eppure, neanche un commento.

Neanche una difesa piccola piccola. 

Neanche un webete che si schiera in difesa dei politici e delle loro famiglie.

Perché?

Forse i figli di un politico regionale hanno meno diritti di quelli di un medico?

Forse la dignità di un eletto dal popolo, ha meno valore di quella di primario?

Forse il nome di un indagati merita meno tutele di quello di un arrestato?

Oppure... e questo vi rende webeti, la dietrologia grossolana del vostro pensiero debole (Vattimo perdonami) vi porta a considerare meno credibile una ragazza che denuncia una violenza, rispetto ad una procura che ipotizza una corruzione?

Già, ecco perché state zitti. 

Ecco perché non commentate.

Ecco perché non postate.

Ecco perché non date sfogo alla vostra inutilità.

Perché, nella logica bolsa della vostra limitatezza, poche ma granitiche sono le certezze: se un politico viene accusato di corruzione, qualcosa avrà intascato e se una donna accusa un uomo di violenza, di certo se l'è cercata...

 

ADAMO

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni