• CORECOM3
×

Avviso

Non ci sono cétégorie

TERAMOAMBIENTENon c’è pace in via Delfico. Acque sempre più  agitate alla TeAm. Dopo la vicenda dell’inconferibilità dell’ex presidente Ranalli, sanata di fatto con la decadenza del cda all’atto della trasformazione a società in house, scoppia un’altra querelle, questa volta tutta interna. È quella della vertenza di lavoro con un risarcimento da migliaia di euro che Ilaria Pollice, responsabile del cimitero di Cartecchio, ha avviato nei confronti della Teramo Ambiente. A motivare l’azione legale della Pollice, che è moglie dell’ex Sindaco Maurizio Brucchi, il mancato riconoscimento di una serie di aspetti legati al suo ruolo, nonché una condizione lavorativa avversa, tale da provocarle anche un fortissimo stress. I dettagli della vicenda, saranno ovviamente oggetto di confronto legale, ma certo questa è una nuova testimonianza dello stato di tensione che si vive all’interno della società comunale, già in passato al centro di scontri e di vertenze anche clamorose, con licenziamenti di alti dirigenti e costose reintegre. 

ADAMO