Attualità

BRUCIA A SANT’ATTO L’EX MAGUS, FIAMME ALTISSIME. SALVI I 60 OPERAI AL LAVORO, MA FA PAURA IL FUMO DEL TETTO IN ETERNIT

Brucia l’ex Magus, oggi Richetti. Le fiamme, visibilissime, si sarebbero sprigionate da un magazzino. Numerose le squadre dei Vigili del Fuoco sul posto, per cercare di domare l’incendio. Le fiamme coprono oltre 6mila metei quadri


Al momento dell’incendio c’erano 60 operai, sono riusciti tutti a mettersi in salvo. Fa paura, peró, il fatto che sia andato distrutto il tetto, che sembra fosse in eternit. A San Nicoló ci sarebbero famiglie che si starebbero allontanando dalle loro abitazioni, proprio per paura dell’eternit.

Fiamme alte trenta metri raccontano fuori l’azienda mentre gli operai che si sono salvati piangono disperati per la paura e per quello che avevano appena scampato. Sul posto si sta recando il Sindaco di Teramo mentre il comandante dei Vigili del Fuoco assicura che non ci sono problemi per la salute pubblica.

Intanto, un altro incendio è scoppiato sulla collina che sale a Collurania, probabilmente a causa del caldo e di qualche fattore sprigionante, anche se allo stato attuale non si può escludere alcuna ipotesi.

Categorie:Attualità

1 risposta »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...