Attualità

“LOCAL MOOT COURT COMPETITION, LA PRIMA SIMULAZIONE PROCESSUALE A TERAMO PER STUDENTI E NEOLAUREATI

ELSA, The European Law Students’ Association è la più grande associazione al mondo di giovani giuristi, attualmente presente in 35 Università italiane . Indipendente, apartitica, non governativa, aconfessionale e senza scopo di lucro, ELSA nasce per completare la formazione degli studenti in materie giuridiche, colmando il gap tra il mondo universitario e quello lavorativo.
ELSA Teramo è orgogliosa nel presentare la prima edizione della Local Moot Court Competition, competizione unica nel panorama teramano e la prima nel suo genere in tutto l’Abruzzo. I partecipanti si sfideranno su un caso pratico ideato dal Comitato Scientifico e verranno valutati dal Collegio Giudicante, il quale sarà composto da Professori Universitari, Avvocati e Magistrati.
Il caso è stato redatto dal Comitato Scientifico formato dall’Avv. Prof. Roberto Carleo, professore ordinario e titolare della cattedra di istituzioni di Diritto Privato presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Teramo nonché direttore della Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali, e dall’ Avv. Prof.ssa Lorena Ambrosini, professore Associato e titolare della cattedra di Diritto Civile presso la facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Teramo.
Il Collegio giudicante, invece, è formato dal Prof. Paolo Marchetti, Preside della facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Teramo e titolare della cattedra di Storia del diritto italiano presso l’Università degli Studi di Teramo, dal Prof. Christian Corsi, delegato del Rettore per Orientamento in entrata, Welfare e Placement, nonché professore Associato di Economia Aziendale e di Comunicazione d’Impresa presso la Facoltà di Scienze della comunicazione e di Scienze politiche dell’Università degli Studi di Teramo, dal Dott. Giovanni Cirillo, magistrato presso il Tribunale di Teramo e giudice delegato alle procedure concorsuali ed anche docente presso la Scuola delle Professioni legali Università di Teramo, dall’ Avv. Martina D’Andrea e dall’ Avv. Eleonora Paglia del Foro di Teramo e membri del Consiglio Direttivo di “Associazione Italiana Giovani Avvocati” di Teramo.
La Local Moot Court Competition è la prima simulazione processuale a Teramo in Diritto Civile, ideata con l’intento di migliorare la formazione accademica dei giovani giuristi e di permettere loro di mettere in pratica le nozioni apprese nelle aule universitarie. Consiste nella reale possibilità di mettersi alla prova su un caso reale. La manifestazione è aperta a squadre composte da un minimo di due ad un massimo di quattro studenti o neolaureati.
La competizione prevede la riproduzione stilizzata delle successive fasi di un processo attraverso la redazione di due pareri scritti sulla base del caso fittizio proposto. Gli elaborati prodotti sono quindi sottoposti alla valutazione del Collegio Giudicante, che attribuisce un voto alle squadre in base a criteri prefissati, tra cui la logica del ragionamento proposto, l’esaustività e l’originalità delle argomentazioni. La fase orale della competizione prevede l’esposizione delle tesi a sostegno della pretesa della parte rappresentata, rispettivamente come attore o convenuto, e la confutazione delle argomentazioni proposte da parte avversa.
Sulla base di parametri quali la pertinenza, la capacità di ribattere e lo stile dell’esposizione si valuta la prova di ogni squadra e vengono individuati la squadra vincitrice della competizione e il miglior oratore.
Lo scopo di creare una simulazione processuale a Teramo è quello di rispondere alla richiesta degli studenti che vogliono ricevere un approccio pratico allo studio del diritto.
Una simulazione processuale come quella proposta da ELSA Teramo permette ai giovani di confrontarsi con le proprie capacità e di mettere sul campo le conoscenze possedute. È un banco di prova per chi è curioso di avvicinarsi al mondo lavorativo e permette di essere concretamente il protagonista di un’esperienza formativa.
La simulazione processuale consente di lavorare in gruppo e consolidare lo spirito di squadra. Inoltre costituisce il mezzo per approfondire lo studio di fattispecie giuridiche e applicare concretamente nozioni acquisite.
È un unicuum per l’ambiente teramano: per la prima volta gli studenti avranno la possibilità di provare a vestire i panni dell’avvocato. La Local Moot Court Competition rappresenta il primo evento pratico a cui gli studenti e i neolaureati dell’Università degli Studi di Teramo possono prendere parte. Molto spesso lo studio del diritto è caratterizzato da una forte componente teorica che non permette ai giovani giuristi di comprendere come un processo si svolge e di cosa si occupa la figura dell’avvocato.
Nella prospettiva di colmare le lacune possedute, ELSA Teramo quale associazione formata da studenti dell’ateneo teramano offre l’occasione di ricevere i vantaggi della partecipazione ad una simulazione processuale di diritto civile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...