×

Avviso

Non ci sono cétégorie
CAPODANNOBlitz della Guardia di Finanza di Teramo al Comune di Teramo, dove gli agenti hanno acquisito nella sede dell'assessorato alla cultura del Comune di Teramo, documentazione relativa all'organizzazione del Capodanno teramano, del quale la nostra emittente era stata la prima e più puntale critica sia per la gestione e l'organizzazione, sia per la scelta dell'artista di riferimento, sia infine per la decisione di non rinviarlo nonostante la neve. Le fiamme gialle indagano dallo scorso mese di gennaio sui costi del contestatissimo capodanno, pagato dal Comune quasi 40 mila euro  e per l'esattezza 36 mila euro piu' iva.  Nell'inchiesta anche il capitolo dei fornitori che non sarebbero stati pagati dal Comune. L'Ente attende ancora l'erogazione dei 15 mila euro di Banca Tercas bloccati per un pignoramento per conto terzi. L'inchiesta è stata avviata anche dopo l'esposto alla Procura del consigliere del Movimento Cinque Stelle: Fabio Berardini.  Il sequestro dei documenti è avvenuto intolrno alle 9.30 di questa mattina negli uffici di via Delfico: assessorato alla cultura. LEGGI ANCHE QUI LA PROCURA BERARDINI

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni