×

Avviso

Non ci sono cétégorie
BRUCCHIIII Quando manca una settimana esatta alla due giorni di sciopero indetta dai sindacati, in casa Teramo Ambiente è un tam tam di contatti e richieste di convocazione da parte dell'ad Luca Ranalli. Stando a quanto si è appreso, non sarebbero stati pochi nelle scorse ore gli operai TeAm convocati all'amministratore delegato. Obiettivo, trovare un punto d'incontro per scongiurare un'eventuale adesione allo sciopero del 15 e 16 settembre. Intanto il sindaco Maurizio Brucchi reitera la propria posizione contraria alla sospensione dell'attività lavorativa e alle 19.30 di oggi incontrerà Comune i rappresentanti sindacali e le RSU TeAm. Per il sindaco "questo sciopero va assolutamente evitato". Intanto questa mattina, alle 11.30, il Cda al gran completo della Teramo Ambiente terrà una conferenza stampa per spiegare i motivi per cui un nuovo sciopero, addirittura spalmato su due giornate, vada assolutamente evitato. Su posizioni opposte restano i sindacati che continuano a pretendere risposte su questioni sollevati oltre un anno e fa e tutte oggetto non solo di ripetuti tavoli in Prefettura ma anche di un altro sciopero. All'epoca l'adesione degli operai fu del 100%. Un bis, per i vertici TeAm, sarebbe inaccettabile. L'incontro di ieri sera tra sindacati e Team è stato giudicato buono perchè il primo cittadino avrebbe steso verso di loro una mano benevola, stasera incontro tra cda e team e lunedi assemblea per revoca o preseguimento dello sciopero. GUARDA IL SERVIZIO  GUARDA IL SERVIZIO PER GLI ANDROID

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni