×

Avviso

Non ci sono cétégorie
Si è dimesso il direttore generale dell'Izs, Fernando Arnolfo. Con una lettera inviata al Ministero, Arnolfo ha comunicato la sua intenzione di lasciare l'incarico. Le dimissioni diventeranno effettive nei prossimi giorni, passato il lasso di tempo tecnico previsto dalla legge. Tra le motivazioni della decisione  di Arnolfo, ispirata anche a scelte di natura personale, non è però difficile individuare anche l'esito di quella vera e propria guerra che l'ha visto fronteggiare un cda spesso antagonista. E in effetti, fin dal suo arrivo, alla guida dell'Istituto che usciva dal trentennale commissariamento a guida di Enzo Caporale, la vita di Arnolfo in Istituto non è stata facile. Anzi. Permaneva infatti all'interno dell'Izs una pattuglia di dipendenti e dirigenti legati al vecchio direttore, che non avevano digerito il nuovo corso, come sempre accade in questo genere di avvicendamenti, contro i quali Arnolfo ha faticato non poco nell'imporre un nuovo sistema di gestione. Pragmatico, efficace, testardo come sanno essere quelli del suo Piemonte, Arnolfo è stato nel suo periodo teramano l'immagine bella di un'Italia capace, in grado di combattere senza timori contro quella burocrazia e quei potentati, quelle congreghe quelle baronìe, che sono troppo spesso l'immagine meno bella del Paese.

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni