×

Avviso

Non ci sono cétégorie
panichiReplica all'assessore del Comune di Civitella del Tronto: Gabriele Marcellini, il Sindaco di Ancarano Angelo Panichi in merito al piano di dimensionamento scolastico non ancora portato all'approvazione in Provincia e replica dopo aver ascoltato l'intervista di Vera Tv andata in onda in Abruzzo ieri, questo il testo della nota emessa dal primo cittadino di Ancarano che qui riportiamo integralmente: “Ritengo giusta la proposta del Presidente della Provincia di Teramo Renzo Di Sabatino, in merito all'organizzazione di un tavolo di confronto di congiunte e giuste soluzioni sul riordino delle dirigenze scolastiche. A questo proposito, lunedì invierò la mia disponibilità a collaborare, nonché esprimerò il personale pensiero per una unica Dirigenza Sant'Egidio-Ancarano-Civitella del Tronto. La motivazione principale di questa proposta parte da un risparmio in termini di costi del personale, con una dirigenza in meno, per poter poi proporre agli uffici Direzionali Provinciali Scolastici e Ministeriali, considerato che non sono competenze dirette imputabili a bilanci comunali, di investire la somma risparmiata sul fabbisogno numerico del personale docente o in esigenze dirette a favore delle Alunne ed Alunni che frequentano i comprensori sopra citati. Per quanto riguarda le dichiarazioni dell'Assessore Marcellini del Comune di Civitella, esprimo rammarico in merito, considerato che da Sindaco non ho mai pensato di rivolgermi a Cittadine e Cittadini di altri Comuni per comunicare cosa volesse far intendere quell'Amministrazione locale sulle esigenze di quel territorio, quanto più, le mie Concittadine e Concittadini sanno autonomamente come e dove raccogliere le informazioni necessarie. La volontà di concedere una dirigenza “a tempo” ad Ancarano va valutata attentamente, a partire dalla necessità di dover creare nuovi uffici, con nuovi costi a carico della collettività. Credo invece, che sia importante garantire la formazione e l'insegnamento nella sua essenza. Non capisco cosa centri l'Unione dei Comuni, forse l'Assessore Marcellini, non ha inteso bene leggere la parte della proposta di Delibera dove non viene riportato assolutamente della doppia sede, ma solo dell'accorpamento dei plessi scolastici di Ancarano all'I.C. di Civitella Del Tronto. Abbiamo verbalmente ed ufficialmente preso atto della proposta della dirigenza “a scavalco” solo ieri mattina, prima del Consiglio Provinciale, presso l'Ufficio di Presidenza della Provincia. All'Assessore chiedo: di questa cosa ne parlava ma non lo sapeva o lo sapeva ma non ne parlava? .“ La nota pubblicata anche sul profilo facebook del Sindaco Panichi ha portato ad un dibattito e tra coloro che sono intervenuti anche l'assessore Marcellini che in piu' post che ha scritto: "Un sindaco invece di organizzare spedizioni "minatorie" in Provincia risponde ad un altro sindaco che lo chiama per parlare di questa situazione... Se è sicuro delle sue idee risponde al cellulare e facendo parte di una unica "città territorio" non lancia una campagna di demonizzazione a prescindere, solo per sue convenienze locali. Questo è solo l'ultimo e clamoroso episodio dell'attuale fallimento di quella che fu un idea lungimirante quando si pensò all'Unione dei Comuni Val Vibrata.... E posso portare purtroppo decine di esempi, cosa che farò in altre sedi nei prossimi giorni..... Una considerazione a latere di tutta questa vicenda; parlare di risparmi quando discutiamo di scuola ossia del futuro dei nostri giovani e di conseguenza del nostro paese è sconfortante..."MARCELLINI CIVITELLA E il Sindaco Panichi subito spiega: "Le campagne di demonizzazione forse le vedi di notte, sulla città' territorio non prendo lezioni da nessuno. Sul tuo Sindaco non ho nulla da dire per il rispetto che ho per lei, certo che se la metti sulle chiamate non risposte, ovvero una mentre ero in comune già' impegnato alle 8:30 allora c'è da riflettere. Non facciamo proclami sulla città' territorio per convenienza. Il futuro dei giovani non passa per le poltrone da garantire , ma con il vero sostegno alla didattica . Io ho dato la soluzione, aspetto la tua se ce l'hai...." Marcellini chiude con una proposta: "facciamo un dibattito in tv..."   GUARDA IL SERVIZIO GUARDA IL SERVIZIO SU ANDROID

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni