R+News Diretta Streaming

Diretta Live Streaming

chiudi
×

Avviso

Non ci sono cétégorie

IMG_20180709_111721.jpg

Aprire gli occhi, capire, ascoltare. E porre le basi per una maggiore inclusività. Torna “Giochi Senza Barriere”, manifestazione che ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sul rapporto tra sport, giochi e disabilità.

La tradizionale sfida all’indifferenza, che quest’anno spegnerà dieci candeline, si svolgerà giovedì 12 luglio, dalle 20.30 in poi, in piazza Martiri della Libertàa Teramo, dove le associazioni di disabili della provincia si “contenderanno” il titolo più prestigioso: contribuire a rimuovere i pregiudizi esistenti sul tema e dar vita a una serata di giochi, risate, sport, amicizia e, soprattutto, solidarietà.

L’iniziativa è promossa da Centro Servizi per il Volontariato della provincia di Teramo, Comune di Teramo e Prefettura di Teramo e vede la collaborazione del CSI (Centro Sportivo Italiano) di Teramo, del MASCI (Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani) e dell’Associazione Zupirù Clown che, come di consueto, allieterà la serata con gag, travestimenti e pillole di buonumore.

Nelle “sfide” si alterneranno dieci diverse realtà: Fondazione Anffas Onlus Teramo, Associazione Senza Barriere di Teramo, AISM, Associazione Sordi Italiani (ASI), Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti (UIC), ANMIL, “A Modo Tuo” Onlus, Abruzzo Autismo Onlus, Associazione Italiana Persone Down (AIPD) e Fondazione Piccola Opera Charitas.

Da “Sarabanda Revival” alla “Cocomerata a tempo”, dal “Tiro con la fionda” a “La mummia”, “Passa la notizia” e “Tiro al bersaglio”, dallo “Showdown” a “L’ape che ronza”, da “La pentolaccia” alla “Patata bollente” passando per “Ballando nel silenzio” e tanto altro ancora: la “competizione” si snoderà sul filo del divertimento e dello svago, fornendo allo stesso tempo spunti di riflessione agli spettatori “attivi” della serata.

Alla consolle tornerà il dj Daniel Marinelli. Condurrà la serata Luigiaurelio Pomante.

“Oltre che sull’indifferenza – ha commentato il presidente del Centro Servizi per il volontariato, Massimo Pichini, nella conferenza stampa di presentazione, svoltasi insieme alle associazioni nella sede del CSV – vogliamo richiamare l’attenzione generale sulla responsabilità di ciascuno verso la rimozione non solo degli ostacoli materiali e architettonici ma anche di quelli culturali verso la disabilità. La mancanza di attenzione alle esigenze degli altri in fondo non è che una mancanza di attenzione verso se stessi”.

“Il tema forte è quello dell’indifferenza – ha dichiarato il neo sindaco di Teramo, Gianguido D’Alberto -, troppi muri e steccati si frappongono tra le esigenze di chi è costretto a vivere una condizione di disabilità e il mondo circostante. Dobbiamo abbatterli e favorire una inclusività che non lasci solo nessuno”.

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni