R+News Diretta Streaming

Diretta Live Streaming

chiudi
×

Avviso

Non ci sono cétégorie

stozzaNon si è perso d'animo il padre del ragazzino che doveva fare la prima comunione e che  si è ritrovato all'improvviso senza ristorante, perché dopo un'ispezione dei Nas la Asl ha disposto la chiusura fino al ripristino delle idonee condizioni. I carabinieri infatti, ispezionando l’attività di ristorazione, ubicata sulle colline della costa teramana, della quale non è stata resa nota la ragione sociale hanno scoperto una cucina all’aperto, allestita abusivamente, per gli eventi a bordo piscina, dove sono state riscontrate gravi carenze igienico sanitarie, così come nella cucina principale. Nel grande ristorante sono stati sequestrati due quintali di alimenti in cattivo stato di conservazione che presto saranno distrutti. Principalmente si tratta di carne non tracciabile  che era stata congelata abusivamente. Che fare? Impossibile trovare un ristorante in poche ore, così il padre, appena saputo della chiusura del locale, un paio di giorni prima della cerimonia, ha avuto un'idea particolare, che si potrebbe ricomprendere in una battuta dialettale: «Portatevi la stozza». E non è una battuta, ma esattamente quello che si sono sentiti dire alcuni parenti, letteralmente: «Siamo rimasti senza ristorante, portatevi la stozza». Già, ma dove mangiarla? A quello, e alle bevande, ci ha pensato il padre del bambino pronto al sacramento, che ha affittato un campo di calcetto e sistemato tavolini da giardino. Così, dopo la comunione, parenti seduti sulle tribune a mangiarsi i panini e ragazzini in campo a giocare.

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni