R+News Diretta Streaming

Diretta Live Streaming

chiudi
×

Avviso

Non ci sono cétégorie

MASSIMILIANOBRAVO.jpeg

 

Premesso che, all’interno del Corpo di Polizia Provinciale della Provincia di Teramo vengono, quotidianamente, rilevate significative criticità non soltanto a causa di una ormai cronicizzata carenza di personale, ma anche e soprattutto per effetto di un improprio utilizzo del personale, con conseguenti ricadute negative sia sui servizi da assicurare alla collettività amministrata e connesse prestazioni professionali, e sia sul benessere organizzativo dell’intera struttura: in buona sostanza, negli ultimi tempi è venuta a mancare la capacità di promuovere un'organizzazione idonea a mantenere il più alto grado di benessere fisico, psicologico e sociale degli appartenenti al Corpo di Polizia Provinciale.

La Uil, constatate la fondatezza delle varie lagnanze da parte degli agenti interessati, in diverse circostanze ha tentato di rappresentare ai vertici dell’Ente Provincia la situazione di emergenza venutasi a creare per carenza di personale e delle logiche conseguenze, senza ottenere positivi riscontri.

Addirittura, in data 11 settembre 2019, al termine di una assemblea sindacale con il personale appartenente al Corpo, venivano rappresentate al Presidente ed al Segretario Generale della Provincia di Teramo tutte le criticità emerse in sede assembleare e tutte le lagnanze in ordine all’organizzazione del corpo di Polizia Provinciale, soprattutto dovute ad un non razionale impiego delle risorse umane da destinarsi ai servizi d’istituto, ovvero ad uno sbilanciamento delle proporzioni tra risorse disponibili ed obiettivi da conseguire.
Nell’occasione veniva rivolto ai suddetti convenuti un accorato appello per una risoluzione, immediata, delle criticità evidenziate, invitando la stessa parte datoriale a provvedere, con l’urgenza necessaria, a rafforzare in maniera adeguata, secondo le dotazioni fornite dai protocolli vigenti (pianta organica), il personale previsto, ovvero, nell’immediatezza, seppur in via transitoria, a fornire gli indirizzi propri dell’organo di governo al Responsabile pro tempore in ordine ad una revisione complessiva dell’impiego delle risorse in funzione dei servizi da assicurarsi, secondo una scala di  priorità, in stretta correlazione all’organico effettivo e a disposizione, con l’avvertenza che in difetto la scrivente Organizzazione Sindacale si vedeva costretta all’attivazione dello stato di agitazione, e successiva proclamazione dello sciopero;

In considerazione delle ragioni espresse la scrivente Organizzazione Sindacale, sulla scorta del mandato ricevuto da parte di tutto il personale coinvolto in sede della richiamata assemblea dell’undici settembre 2019, giudica di dover avviare le procedure per una controversia sindacale, e per l’effetto dichiarare la proclamazione dello stato di agitazione di tutto il personale appartenente al Corpo di Polizia Provinciale della Provincia di Teramo, nonché la proclamazione di una giornata di sciopero per il giorno giovedì 21 novembre 2019, per la quale si osserverà la disciplina vigente in materia di esercizio del diritto di sciopero nei servizi pubblici in ossequio alle disposizioni contenute nella legge 12 giugno 1990, n. 146, come modificata ed integrata dalla legge 11 aprile 2000, n.83, in materia di servizi minimi essenziali.

ASCOLTA MASSIMILIANO BRAVO

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni