×

Avviso

Non ci sono cétégorie

L’obiettivo di garantire parità di genere tra donne e uomini e di impedire ogni forma di discriminazione è una prerogativa essenziale a cui tende il lavoro della Consigliera di Parità della Provincia di Teramo Monica Brandiferri. Per questo sono state inviate delle lettere indirizzate ai Sindaci dei comuni della nostra provincia per ricevere comunicazioni in merito alla predisposizione o meno dei Piani triennali di Azioni (P.A.P.), di cui ogni Ente deve dotarsi per legge (art. 48 del decreto legislativo n. 198 del 2006).
I piani di Azione Positive mirano ad assicurare la rimozione degli ostacoli che impediscono la piena parità tra donne e uomini per quanto riguarda l’accesso al lavoro, alla formazione professionale, alla progressione di carriera, alla retribuzione, etc.. Inoltre la mancata dotazione del Piano di Azioni Positive da parte dei comuni determina il divieto di assunzione di nuovo personale. Va ricordato come non è affatto scontato che all’interno di una pubblica amministrazione vi sia un’effettiva parità di genere tra donne e uomini, spesso accade che i livelli dirigenziali o apicali sono occupati prevalentemente da uomini, anche a parità di titoli e di competenze, così come difficilmente si registra una equa retribuzione tra i due sessi a parità di lavoro.
“E’ mia intenzione – afferma la Consigliera di Parità della Provincia di Teramo Monica Brandiferri - avviare un’azione di monitoraggio dei Piani di Azioni Positive predisposti dai comuni della Provincia di Teramo in quanto ad oggi sono pochissimi gli enti che hanno richiesto il parere preventivo alla Consigliera di Parità territorialmente competente, così come previsto dalla normativa di riferimento. Aggiungo che solo il 12,75% dei 47 comuni della nostra provincia ha adottato il Piano di Azioni Positive, mentre l’87,25% non ha mai provveduto. Alla luce di tali dati ho ritenuto opportuno invitare i Sindaci inadempienti a provvedere alla predisposizione dei Piani di Azioni Positive al fine di stimolarli al rispetto dei principi di pari opportunità”.Foto_Monica_Brandiferri_Piano_Azioni_Positive_nei_comuni.jpg

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni