×

Avviso

Non ci sono cétégorie

 

IMG-20200221-WA0010.jpg

I cittadini di Villa Rasicci evidenziano come l’amministrazione comunale di Bellante stia procedendo al taglio di un numero consistente di alberi che sono stati piantati più di 40 anni fa nella frazione di Villa Rasicci.

Si, incredibilmente è cosi, si scaglieranno le motoseghe su Bellante, si taglieranno i meravigliosi tigli, l’amministrazione comunale di Bellante vuole mettere a posto i marciapiedi della frazione, ma per l’ente gli alberi sarebbero un ostacolo. Noi, come comitato spontaneo di cittadini pensiamo esattamente il contrario: "bene mettere a posto i marciapiedi, ma lasciamo le piante al loro posto".

Pensiamo e crediamo che sia possibile avviare il doveroso progetto di restyling urbano, ma si deve necessariamente salvare il bel viale alberato della nostra frazione, che nel momento di massima vegetazione sembra un vero “Boulevard”, con gli alberi di una bellezza unica che emanano un profumo splendido per tutto il nostro quartiere.

Inutile ricordare l’utilità del verde, soprattutto a ridosso dei centri abitati e in prossimità di un asse viario trafficatissimo come quello della statale 80.
Il costante aumento di polveri sottili nelle nostre città, sta divenendo un problema serio per la salubrità dell’aria, con peggioramento delle condizioni di vita degli stessi cittadini e il rischio di malattie serie e letali, è sempre in agguato.

Quindi la buona programmazione e pianificazione del verde urbano è la prima regola per un successo assicurato nel tempo contro l’inquinamento.

In questi ultimi anni assistiamo alle manifestazioni della giovane attivista svedese, Greta Thunberg, che sta scuotendo la emotività ambientale di tutto il mondo con ferrea determinazione e discorsi infuocati dinnanzi ai politici per salvare il nostro pianeta dai disastri ambientali e sui cambiamenti climatici. Fenomeni che mettono in pericolo la nostra presenza sulla terra e che hanno bisogno di azioni ambientali coerenti. Da qui la necessità che tutte le amministrazioni anche a livello locale ne seguano l’esempio, (Bellante compreso) perché non possiamo guardare indietro mentre il mondo sta guardando avanti verso un sistema eco sostenibile.

Inoltre vogliamo sottolineare l’importanza degli alberi per l’ombra, che ci permette di vivere meglio nei mesi di caldo torrido, con estati caldissime dove le temperature sfiorano anche i 40 gradi, un caldo soffocante che toglie il respiro a tutti, soprattutto alla gente anziana, che è in cerca costante di qualcosa che di questi tempi diventa preziosa e si chiama “ombra degli alberi”.

Quante volte ci siamo imbattuti in quel piacevole refrigerio che solo gli alberi sanno offrire, quando ci affanniamo alla ricerca di un parcheggio ai piedi di una pianta, oppure quando giriamo a piedi in città nelle ore più calde e ci nascondiamo sotto il primo grande albero vivendo un momento di sollievo.
Ebbene, l’ombra degli alberi è una ricchezza di incalcolabile importanza, per tutti gli esseri viventi, che solo poche amministrazioni pubbliche hanno il coraggio di prendere in seria considerazione.
Confidiamo nel buon senso di tutti, in primis del Sindaco Giovanni Melchiorre, degli assessori, dei consiglieri comunali e in generale verso tutti coloro che hanno una sensibilità ambientale: FERMATE I TAGLI, anzi vi invitiamo ad incrementare in modo significativo nuove piantumazioni nell'area circostante e su tutto il territorio comunale di Bellante.

In questi giorni abbiamo attivato una raccolta firme, e faremo dei banchetti in prossimità della frazione, ci aspettiamo una risposta civica straordinaria dei tanti cittadini Bellantesi, questa è un’iniziativa importante per scongiurare questo scempio.

Comitato spontaneo cittadini Bellante

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni