×

Avviso

Non ci sono cétégorie
10250293_10202995792008769_6108556377170016489_n  foto 2 foto 1 Presentato ieri sera a Teramo nella Sala Espositiva di via Nicola Palma,  il primo romanzo della scrittice Laura De Berardinis dal titolo "Apri gli occhi Lady" edito dalla casa editrice Ricerche&Redazioni. L'evento è stato organizzato dall'associazione Teramo Nostra in collabroazione con il Fai. Esposti i dipinti di Gino Gentile. Grande coinvolgimento per l'intervento dell'Ensemble "Fiato alla Savini" a cura del maestro Piergiorgio Di Giuseppe. Nell'avvincente romanzo di Laura De Berardinis, per Laila, un tempo chiamata Lady, è arrivato il momento di sciogliere nodi psicologici e rispondere a interrogativi irrisolti. Sembra apparentemente tranquilla ma sa che sta per esplodere e ne coglie i segni attraverso percezioni interiori e accadimenti che la scaraventeranno su una giostra impazzita da cui non potrà scendere finché non troverà la soluzione. Il passato si declina sul ricordo del marito Luky, il presente trova sostegno in Valentina, l’amica fedele di Laila, mentre Leone e Rosita entrano in scena imponendosi, da subito, con ruoli da protagonisti. Attraverso una presa di coscienza della propria fragilità e morsa dall’incalzare degli eventi, Laila si trova coinvolta in un omicidio. Viene inseguita, spiata, braccata e per questo dovrà imparare a ragionare secondo priorità, costringendosi a piegare i propri schemi mentali alle nuove esigenze. Teme la solitudine e l’ipocrisia e, pur consapevole del cinismo di alcuni uomini “collezionisti” di esperienze e governati da paura e aridità interiore, non rinuncia alla speranza di poter intrecciare la propria anima con la purezza dell’amore e la passione. Impara in fretta a leccarsi le ferite e a rigenerarsi attraverso la creatività e la natura, di cui si percepisce “parte”. Si abbandonerà, con coraggio, all’anarchia dell’inconscio, per portare in superficie verità nascoste e mai cercate con convinzione, e al contempo resterà ben ancorata alla realtà attraverso la percezione della solitudine e di un dolore graffiante al quale non si arrenderà più né cederà terreno. Decide secondo l’intuito e l’istinto, tenendo ben stretta a sé la chiave della ragione e fotografando con un colpo d’occhio ciò che la circonda. La visione di un leone col miele in bocca, simbolo mitraico dell’oltre, le farà scegliere la giusta direzione. Tre giorni o poco più è tutto quello che le sarà concesso. Quando la clessidra inizierà il conto alla rovescia, Lady aprirà gli occhi e attraverserà la propria soglia alla ricerca della verità. Qualsiasi essa sarà, Laila è pronta ad accoglierla. L'opera in copertina "La farfalla" è di Gino Gentile. APRI GLI OCCHI LADY Teramo, Ricerche&Redazioni, 2014. 128 pagine "Varia" Prezzo: € 15.00  

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni