×

Avviso

Non ci sono cétégorie

ciclabile_inaugurazione.jpgciclabile_inaugurazione2.jpgtaglio_nastro4.jpginaugurazione.jpg

 È stata una giornata intensa e, seppur nel rispetto delle indicazioni anti-contagio da Covid-19, ricca di iniziative quella di oggi (2 giugno 2021) a Pineto. Alle 10 è stata celebrata la Festa della Repubblica in Largo Sant’Agnese con la cerimonia dell’Alzabandiera durante la quale il Sindaco Robert Verrocchio ha ricordato i valori su cui si fonda la nostra democrazia e che richiedono impegno e consapevolezza per essere mantenuti, non essendo affatto scontati. La Presidente della CPO di Pineto, Anna D’Amario, ha inoltre sottolineato l’importanza di questa data per le donne, dato che il 2 giugno del 1946 votarono per la prima volta in Italia. Presenti alla cerimonia anche altri amministratori comunali come il Presidente del Consiglio Giuseppe Cantoro, il vicesindaco Alberto Dell’Orletta e l’Assessora Marta Illuminati. Alle 12,30 ci si è spostati in zona Torre Cerrano dove è arrivata la Biciclettata e Pattinata Adriatica a cura della FIAB, del WWF e Pescara Pattini in collaborazione con altre associazioni e dove è stato inaugurato il nuovo tratto di pista ciclabile nella zona della Torre. Un tratto molto atteso che completa un percorso ambizioso avviato da tempo per rendere tutta la costa servita da una pista ciclopedonale con il progetto Bike to Coast. Nel pomeriggio ci sarà anche l’attività ambientale chiamata ‘Storia e Natura’.

 

“Siamo molto orgogliosi di inaugurare oggi questo nuovo tratto della pista ciclopedonale – commenta l’Assessora ai Lavori Pubblici del Comune di Pineto, Jessica Martella – che va dal Lido La Nelide ai Giardini di Torre Cerrano, lunga quindi circa 1,8 km. Tale infrastruttura è stata realizzata nel rispetto della conformazione dei luoghi, senza tagliare nessun pino e con materiali ecocompatibili che in grado di mitigare l’impatto di questa opera nelle aree più delicate dell’Area Marina Protetta dove sono stati studiati interventi di mitigazione e compensazione ambientale in collaborazione con esperti del campo. Il pacchetto di finitura della ciclabile è stato realizzato con un materiale drenante che si chiama biostrasse, perfetto per il territorio circostante. Quanto alla pubblica illuminazione della ciclabile, attualmente si ferma al Lido La Nelide, ma sono state predisposte le opere per una futura pubblica illuminazione di questo importante tratto. Se oggi vediamo questa opera realizzata è grazie all’impegno e alla sinergia che si è creata tra gli uffici comunali, i tecnici progettisti, l’impresa esecutrice e anche con gli uffici dell’AMP che ringraziamo. Questa infrastruttura offre sicuramente anche ulteriori due vantaggi: consente di raggiungere l’intera fascia costiera anche da parte dei mezzi di primo soccorso e, nascendo in un’area precedentemente non utilizzata e poco fruita, garantisce anche una maggiore tutela della pineta storica. Inoltre consente di rendere più vicina e meglio collegata al centro cittadino di Pineto la Torre di Cerrano”. 

 

“Quella di oggi è stata una giornata ricca di emozioni – dichiara il Sindaco Verrocchio – dopo le celebrazioni per la Festa della Repubblica, abbiamo accolto gli oltre 100 partecipanti alla Biciclettata e Pattinata Adriatica e inaugurato il nuovo tratto di ciclabile della Bike to Coast. Questa infrastruttura è un orgoglio per la nostra regione e per la nostra cittadina che sta portando avanti politiche legate alla mobilità sostenibile e che per il suo impegno in questo senso ha ottenuto numerosi riconoscimenti come la riconferma anche quest’anno dei 4 bike-smile della FIAB come Comune Ciclabile. Se c’è stata una accelerazione nella realizzazione della ciclabile un merito va anche ai ciclisti del territorio, capeggiati dalla FIAB, dal WWF e dai pattinatori, un grazie al Presidente dell’Ordine degli Architetti PPC Provincia di Teramo, Raffaele Di Marcello, al Direttore del Corso Guide del Borsacchio Marco Borgatti e a Giancarlo Odoardi della FIAB per la presenza e per il costante impegno su questi temi, queste realtà hanno stimolato da sempre i comuni per questa infrastruttura. La mobilità dolce, oggi è un tema attuale, anche con il Covid che ha fatto emergere la necessità dello stare all’aperto, ma lo è anche ormai come fatto culturale e la nostra città è orgogliosa di averci puntato e di continuare a puntarci. Ringrazio anche le guide del Cerrano, le autorità presenti, i componenti di Pineto Cammina e di Roseto Cammina intervenuti al taglio del nastro. L’iniziativa di oggi, alla quale hanno partecipato anche il vicesindaco Alberto Dell’Orletta, l’assessora all’ambiente Marta Illuminati, l’assessora ai lavori pubblici Jessica Martella e il Presidente dell’AMP Torre del Cerrano, Fabiano Aretusi, ha rappresentato un piccolo segnale di ripartenza in vista di una stagione che auspichiamo serena e libera dal Covid-19”.

 

Ringrazio anche – conclude Verrocchio - tutti coloro che si sono adoperati per rendere possibile questa giornata, dalle forze dell’ordine di Pineto per il loro prezioso lavoro, ai volontari del Pros e della Protezione civile, ai referenti dell’ANPI, dell’ANMI e degli Alpini di Pineto, il presidente dell’Associazione degli Albergatori di Pineto, Pio Pavone, dei Commercianti e Artigiani pinetesi Biagio Iezzi, i referenti della Farmacia Comunale e della CPO di Pineto, i rappresentanti dei bersaglieri e il referente provinciale della UIL per la presenza alla cerimonia dell’alzabandiera. Grazie agli organizzatori della Biciclettata e Pattinata Adriatica e quanti hanno reso possibile questo nuovo tratto di ciclabile. Prossimo tassello come ciclovia Adriatica sarà quello del completamento del ponte ciclopedonale sul Vomano, stiamo sollecitando questo intervento, che collegherà Pineto a Roseto. Nel pomeriggio di oggi, dalle 16, ricordo l’attività ambientale ‘Storia e Natura’, ringraziando i curatori della stessa, con la quale si concluderà questa ricca giornata”. 

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni