×

Avviso

Non ci sono cétégorie
Un Sindaco dimesso è quello che si è presentato oggi pomeriggio in sala consiliare subito dopo l'applauso rivolto al presidente del consiglio appena nominato, Milton Di Sabatino. Brucchi ha poi fatto la sua introduzione alla lettura delle deleghe che ha letto una ad una compreso la sua: «Affronto con grande emozione il fatto di essere sindaco per la seconda volta. E' un grande onore ma anche un grande onere. Non ho mai avuto problemi a lavorare da persona onesta e umile perchè credo in quello che faccio, perchè amo la mia città. La giunta che vi presento dovrà dimostrare di meritare la fiducia dei cittadini teramani. Io credo che fare processi alle intenzioni non sia bello. Da qui ad un anno dopo che avranno lavorato si potranno iniziare a tirare le somme. La politica a volte ha le sue regole. Non conta se ho fatto una giunta a cinque, a sei o a nove. E' importante l'impegno e la voglia di fare. Quindi lascio agli altri il populismo. Amministrare il Comune di Teramo è una cosa seria. I cittadini teramani sono i miei unici giudici ed io a loro risponderò», ha detto in sala consiliare. «Mi assumo le responsabilità della scelta di questa squadra. Le scelte le ho fatto io, se questa giunta andrà bene me ne prendero' il merito, in caso contrario sono scelte che ho fatto anche se le regole della politica esistono».  

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni