×

Avviso

Non ci sono cétégorie
156011_10204747072426033_7055300689362648293_n Villa Paris , da non confondere con l'omonima struttura recentemente ristrutturata , è una villa in stile liberty a cavallo fra il XIX e XX secolo , che ha visto nascere la nostra città. Nei giorni scorsi ai media è arrivata la notizia di un incredibile opera che prevede in sostanza l'abbattimento della struttura per realizzare un residence ex novo. La sopraintendenza ai beni culturali ha espresso un parere assolutamente contrario all'atto che sancisce di fatto la distruzione di un bene prezioso di Roseto. Il sindaco , dopo questa clamorosa stroncatura , ha preso tempo per rispondere. Villa Paris è un pezzo importante della storia e testimonia le origini di Roseto . Lo scrive in una nota l'ex candidato Sindaco Marco Borgatti. L'operazione di vendita fra privati è assolutamente lecita come lo è la volontà di sfruttare una simile area e struttura a fini commerciali. Ma il punto è come mai il comune ha autorizzato tale scempio? Perché la nuova proprietà vuol demolire una struttura storica ed unica che attirerebbe , se ristrutturata a fini turistici, mille volte più che il caseggiato di dubbio gusto in perfetto stile Viale Makarska , esempio Europeo di come non urbanizzare. L'amministrazione ha fatto una gaffe indubbia. Sui social e fra i cittadini lo sdegno si sta allargando e nessuno riesce a difendere tale demolizione , sui social anche un assessore della giunta ha espresso i suoi dubbi. In questi giorni sto raccogliendo materiale sulla villa per chiedere alla sopraintendenza di mettere sotto vincolo la struttura e chiedo a chiunque sia in possesso di cartografie , articoli storici e foto di fornirle per difendere Roseto da uno scempio. Nel frattempo è ora che l'opposizione in consiglio si muova : in primis con una mozione ed entro 60 giorni con un ricorso al TAR se la giunta non farà retromarcia su questo abominio. Un pezzo di storia di Roseto rischia di sparire senza nessuna motivazione politica e nemmeno commerciale. Se Villa Paris verrà demolita per un casermone perderanno tutti.

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni