R+News Diretta Streaming

Diretta Live Streaming

chiudi
×

Avviso

Non ci sono cétégorie
100_4944 Il 18 e 19 ottobre si rinnova a Senarica di Crognaleto l’appuntamento autunnale dedicato al pregiato marrone locale, “lu ‘Nzite”. Una festa unica nel suo genere, promossa dalla Pro Loco di Senarica in collaborazione con il Comune di Crognaleto e il Consorzio Bim Vomano-Tordino, che coniuga  l’evento enogastronomico con l’impegno per il recupero e la salvaguardia del borgo e del notevole patrimonio boschivo locale: il castagneto di  proprietà comunale di circa 70 ettari. “La Festa della castagna – dichiara il sindaco di Crognaleto, Giuseppe D’Alonzo -  non è una semplice ricorrenza locale ma agisce sull’intero comprensorio e oltre, a sostegno delle economie locali. Nella due giorni si registrano, infatti, moltissime prenotazioni per i ristoranti locali e richieste di strutture per il pernottamento. Per questa ragione l’amministrazione, insieme alla Pro loco di Senarica, promuove con convinzione l’evento”. “Un appuntamento che richiama una media di circa 7mila visitatori – spiega il presidente della Pro loco di Senarica, Sebastian Maiocco -.  Tutti gli stand sono gestiti direttamente dai 40 volontari dell’associazione e gli introiti della manifestazione andranno come sempre a  finanziare opere pubbliche e interventi utili per la comunità locale. Da evidenziare anche che sono rimasti invariati e, in alcuni casi, ribassati i prezzi dei piatti proposti in degustazione e abbiamo introdotto anche un menù completo, "anticrisi", al prezzo di dieci euro”. IL PROGETTO DI RECUPERO URBANO. La nona edizione della manifestazione sarà l’occasione per presentare il progetto di riqualificazione urbana del paese, promosso dall’Amministrazione comunale grazie al finanziamento di quasi un milione di euro ottenuto nell’ambito del programma del Ministero delle Infrastrutture “6.000 Campanili”. IL PROGRAMMA. Una festa della montagna che rappresenta l’occasione per riscoprire il gusto dei cibi della tradizione e la bellezza di un borgo che vanta una storia leggendaria di repubblica più piccola del mondo, autoproclamatosi indipendente intorno alla metà del XIV secolo. La Festa inizia sabato 18 ottobre, dalle 10, con l’apertura degli stand con degustazione di prodotti a base di castagne. Alle 10.30, presso la Sala Polifunzionale  "Bruno Di Fortunato"del Municipio, a Nerito di Crognaleto, sarà presentato il progetto di recupero urbano del borgo di Senarica. Seguirà lo spettacolo di musica popolare itinerante “Eco tra i torrioni” di Cellino Attanasio. Alle 15 spettacolo degli Sbandieratori del terziere Fraporta di Narni. L’intrattenimento prosegue fino a tarda sera, con spettacolo musicale degli Outlet Live Music (ore 21) e discoteca in piazza, dalle 23. Domenica 19, stand gastronomici aperti dalle 9. Alle 10.30 la Santa Messa nella Chiesa dei Ss. Proto e Giacinto. Alle 10.45 spettacolo di musica popolare itinerante del Coro Folk Città di Spoltore. Alle 11.45 ci sarà la sfilata di auto d’epoca a cura del Club Automoto Storiche Teramane. Alle 15 spettacolo di Vittorio il Fenomeno, alle 18 la tradizionale premiazione con “Lu’ ‘Nzite d’oro”, che sarà consegnato per l’edizione 2014 al presidente della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso. Alle 20 estrazione della lotteria, poi discoteca in piazza con Karaokando di Enzo Paganico e chiusura degli stand alle 23. Nei vicoli del paese saranno, inoltre, allestite mostre di oggetti d’epoca, attrezzi, pizzi e merletti, testimonianze delle antiche tradizioni contadine. GASTRONOMIA. Grande protagonista naturalmente la castagna, dai primi ai dessert. Tra i piatti proposti: zuppa fagioli e castagne, gnocchi alla farina di castagne con sugo di castrato, arrosto di maiale al forno con granella di castagne, spezzatino di vitello con castagne e porcini, caggionetti, caldarroste, gelato alla castagna, oltre ai classici timballo, salsicce e arrosticini. In accompagnamento birra alla castagna e vin brulé. INFO & TRASPORTI. Per raggiungere la Festa sarà disponibile un servizio di bus navetta gratuito con orari: sabato dalle 14 alle 24 e domenica dalle 9 alle 22 (corse ogni 10 minuti circa). Il traffico sulla Sp 45 sarà interdetto da Tintorale a Senarica (escluso per i residenti di Senarica, Piano Vomano e per i possessori del pass viabilità).

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni