R+News Diretta Streaming

Diretta Live Streaming

chiudi
×

Avviso

Non ci sono cétégorie
4bee340d0078a5beed4bd5d36d9d6501 «Le mamme che hanno partecipato al tavolo tecnico hanno apprezzato la disponibilità del Sindaco ad individuare possibili soluzioni alle richieste effettuate. Occorre però attendere che le ipotesi diventino concrete e in assemblea si valuterà se le proposte soddisfino le esigenze delle famiglie». Sono queste le dichiarazione del comitato IOSTOCONIBIMBI. Le fasce, con le relative riduzioni, diventano così tre e i genitori potranno costituirsi in un Comitato per verificare in prima persona la qualità dei cibi. Sono questi i due aspetti principali dell’accordo raggiunto tra i rappresentanti del comitato e il Sindaco. Un accordo ora dovrà trovare riscontro contabile. L'intenzione è quella di lasciare le agevolazioni previste per i redditi fino a 10 mila e 600 euro, ossia, nessun aumento rispetto ai 3,60 euro dello scorso anno e riduzioni per i secondi e terzi figli, e di introdurre altre due fasce, con aumenti progressivi. Il sindaco, che aveva proposto invece un’unica fascia, fino a 17 mila e 600 euro di Isee, a cui applicare un aumento di 30 centesimi anziché 80, ha accolto anche con favore la soluzione prospettata dai genitori e l’appello a ridurre sensibilmente anche i costi a carico dei non residenti nel Comune di Teramo, che si aggirano sui 5 euro a pasto. La risposta conclusiva, il sindaco la darà lunedì alle 12.30, durante la seconda riunione con i componenti del Comitato.

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni