×

Avviso

Non ci sono cétégorie
COMUNE Nessuno vuole mollare il posto da assessore al Comune di Teramo. Perche' per la gran parte di loro,  si tratta davvero di un posto di lavoro. Si e' parlato di diverse cose, anche inutili, nel primo tavolo politico che si e' tenuto ieri sera convocato dal Sindaco. Un incontro organizzato per lo piu' per prendere atto della formazione del gruppo di Fratelli d'Italia (Micheli e Sbraccia) con a capo Giandonato Morra. Micheli ha ritenuto il tavolo positivo perche' si sta analizzando, finalmente, l'attuale situazione amministrativa riflettendo anche sulla riduzione dei costi del fare politica come ha evidenziato lo stesso Morra. Anche Alfonso Di Sabatino Martina ha avuto un civile confronto con il Sindaco, al quale ha ricordato quanto accaduto durante e dopo la campagna elettorale del pre e post Brucchi bis.  All'incontro mancavano sia Di Dalmazio che Tancredi. C'era pero' Gatti che e' sembrato a consiglieri e  ad assessori presenti, piuttosto distratto. Tutta colpa del suo i pad? Il consigliere Campana e' voluto essere presente perche' - ha detto-  non vuole essere piu' spettatore di questa politica ma protagonista. Morra e Di Sabatino Martina hanno evidenziato la responsabilita' di Gatti, il piu' votato tra tutti, a cui sarebbe stato contestato il non positivo stato delle cose al Comune di Teramo. Il Sindaco si è impegnato ogni 15 giorni ad una verifica politica che avra' comunque un tempo, perche' non tutti i presenti sono disposti a portarla troppo per le lunghe questa verifica. L'impegno per tutti e' quello di  rilanciare il Comune velocemente perche' non c'e' piu' tempo da perdere e i cittadini sono stufi...  

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni