R+News Diretta Streaming

Diretta Live Streaming

chiudi
  • ENEL PUNTO
×

Avviso

Non ci sono cétégorie

valdocigno

Rubrica saltuaria di satira mattutina

 

Non mi basta più l’erbetta
e il verde è poca cosa
per far cosa più perfetta
voglio fare una sorpresa

 

Ho pensato e ripensato
al regalo ai teramani
alla fine ho elaborato
un’idea da battimani

 

Come l’avo Gargamella
che dei puffi era ghiottone
io m’aggiro per la Villa
e ti faccio il sorpresone

 

il laghetto è puzzolente
è più simile allo stagno?
calma calma brava gente
che io tesso come un ragno

 

E ora resta di stucco
o mio popoletto
è un Valdotrucco
guarda il laghetto

 

Dillo dillo senza paura
dillo quanto siamo fregni
prima solo spazzatura
adesso ho messo i cigni

 

ecco già pronta l’ode
del blogger assai ispirato
che del nulla assai gode
e del suo ego smisurato

 

or rimembra un po’ commosso
i bei tempi ormai andati
e leggendo passo passo
due coglioni c’ha gonfiati

 

dice bravo all’assessore
«Valdo meriti l’alloro»
e lo esalta a tutte l’ore
«I cattivi sono loro»

 

«Come me tu sei speciale
solo noi siamo i fregni
inventammo noi il sociale
e adesso pure i cigni»

 

Mentre sbroda il poetarello
e si spertica il cantore
un quartiere poverello
sta aspettando l’assessore

 

Ecco lì la Gammarana
Senti senti il buon Marcozzi
non vi sembri cosa strana
ma quaggiù so’ altri cazzi

 

Valdo qui chi lo conosce?
del quartiere non se ne cura
qui si gira con le calosce
l’erba è alta… di statura

 

Resti Valdo rilassato
la poesiola è preparata
vedrai spunta al Comitato
una bolletta mai pagata

 

ma che vuol la Gammarana?
Li c’è troppa confusione
tutti sanno: Valdo ama
la bella età della pensione

 

Se la ride il pensionato
l’assessore il più fregno
mentre guarda rilassato
il bagnetto del suo cigno

 

 

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni