R+News Diretta Streaming

Diretta Live Streaming

chiudi
×

Avviso

Non ci sono cétégorie

tonidiovidioLa mia Teramo, quella che deve ripartire dopo 12 anni devastanti, quella che deve tornare attrattiva per chi ci abita e chi viene a visitarla, ha bisogno dell'aiuto e delle proposte di tutti.

Le mie proposte principali sono 3:

1) Valorizzazione dell'enogastronomia:

Teramo deve valorizzare le sue tipicità e le sue eccellenze enogastronomiche. I recenti importanti feedback ricevuti per le nostre specialità da personaggi di rilevanza nazionale, e soprattutto il loro stupore nel constatare che tali prelibatezze non siano conosciute al di fuori delle mura cittadine lasciano l'amaro in bocca. Una calendarizzazione di eventi enogastronomici locali a tema e incentivi all'apertura di attività di ristorazione tipiche, magari creando un calendario di date fisse in cui il centro storico venga messo completamente a disposizione delle attività stesse chiudendolo per l'intera giornata al traffico, con la possibilità di occupare gratuitamente il suolo pubblico con tavoli e sedie.

 

2) Rilancio dei quartieri periferici e frazioni:

molti dei quartieri periferici e delle frazioni, ovvero quelli che negli ultimi anni non hanno avuto un trattamento di favore dovuto alla territorialità di specifici assessori, sono abbandonati a loro stessi; la manutenzione è praticamente assente, i comitati di quartiere sono lasciati a loro stessi e alle loro battaglie. In questo contesto desolante vanno assolutamente recuperate le strutture esistenti per favorire l'aggregazione tra residenti e far si che quartieri dormitori tornino alla vivacità di qualche anno fa.

 

3) Impegno nel sociale:

come ho più volte puntualizzato, la vita ha deciso che io facessi parte del mondo dell'autismo, un mondo che sto iniziando a conoscere poco alla volta e che andrebbe considerato molto di più da parte delle istituzioni e soprattutto non solo il 2 aprile, vista l'iperbolica crescita di casi a cui siamo e saremo sottoposti. Tempo fa ho proposto un paio di idee da sviluppare mediante la presentazione di progetti ai tanti bandi europei per il terzo settore. Una delle priorità che non può mancare nella programmazione di questi progetti è la creazione di una o più strutture per ospitare bambini ed adolescenti autistici nel periodo di vacanze scolastiche, magari riqualificando strutture già esistenti o sfruttando la vasta campagna che circonda Teramo con attività di giardinaggio o escursionismo o anche equitazione. Il periodo di vacanze scolastiche, per chi non ha la mia fortuna di avere dei genitori in salute e con un'età consona che permetta loro di occuparsi dei nipoti durante la nostra giornata lavorativa, diventa tragico per molte famiglie vista la totale mancanza di assistenza da parte delle istituzioni. In quel periodo molti perdono il lavoro creando grossi disagi al bilancio famigliare e soprattutto diventa frustrante per i ragazzi non poter svolgere attività che permetta loro di integrarsi col mondo circostante.

Spero di poter essere d'aiuto alla mia città e soprattutto al mondo della disabilità.

Toni Di Ovidio

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni