R+News Diretta Streaming

Diretta Live Streaming

chiudi
×

Avviso

Non ci sono cétégorie

 

photo_2018-07-08_12-50-45.jpg

“Gli animali non si divertono”, questo il testo dello striscione affisso nella notte dai militanti de La Foresta Che Avanza, il gruppo ecologista di CasaPound Italia, per protestare contro gli spettacoli circensi che fanno uso di animali.

“Noi sosterremo sempre la causa dei diritti degli animali, contro ogni forma di sfruttamento – spiega il movimento in una nota - Nel circo gli animali selvatici vengono costretti a comportamenti contro le loro naturali inclinazioni. Il benessere delle specie esotiche è incompatibile con la vita in gabbia in un circo itinerante.

Tale sfruttamento – prosegue la nota - è stato già vietato per legge in diversi paesi d’Europa. In Belgio, Austria, Estonia, Grecia e Cipro sono vietati gli spettacoli con specie selvatiche di ogni tipo. L’Inghilterra si è impegnata a raggiungere il medesimo obiettivo nel 2020. In Italia, dal Novembre dello scorso anno, si parla ufficialmente di un ‘graduale superamento’ della presenza degli animali nei circhi, ma non esiste ancora alcuna legge in materia che regolamenti questa abolizione.

In attesa della ricomparsa di questo tema nel dibattito politico, vogliamo sensibilizzare la cittadinanza al tema dei diritti degli animali nei circhi, invitando a non prendere parte a questi spettacoli grotteschi e di sofferenza. Vogliamo altresì ricordare alle amministrazioni che molti comuni italiani hanno emesso delle ordinanze per vietare la sosta ai circhi che fanno uso di animali selvatici, in accordo con la normativa vigente.

La tradizione del circo e degli spettacoli itineranti – conclude la nota – deve abbandonare l’uso degli animali e concentrarsi sul talento e la creatività delle persone, artisti e intrattenitori. Solo così sarà possibile un circo senza sofferenze”.

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni