R+News Diretta Streaming

Diretta Live Streaming

chiudi
  • ENEL PUNTO
×

Avviso

Non ci sono cétégorie

WhatsApp Image 2018-12-08 at 18.53.25.jpegWhatsApp Image 2018-12-08 at 18.54.15.jpegWhatsApp Image 2018-12-08 at 18.51.07.jpeg

 

Durante la notte scorsa squadre di soccorso sono state impegnate nella ricerca di un escursionista bloccato sui Monti della Laga, a causa delle basse temperature, in una zona collocata, presumibilmente, al confine tra Ascoli Piceno e Rieti. Stamattina la segnalazione è stata girata anche al Comando dei vigili del fuoco di Teramo, in quanto, in base alle informazioni più recenti, la zona delle ricerche è stata estesa alla provincia teramana. La sala operativa del Comando di Teramo ha immediatamente contattato l'escursionista chiamandolo sul telefono cellulare e facendosi fornire le coordinate geografiche della sua posizione. Subito dopo sono state inviati nella zona del Monte Pelone, sui Monti della Laga, una squadra di vigili del fuoco di Teramo, una squadra di tecnici del CNSAS (Soccorso Alpino) di Teramo e un'ambulanza del 118. In zona sono stati inviati anche due elicotteri dei Nuclei dei vigili del fuoco di Roma e Pescara. Intorno alle 13:00 l'escursionista è stato raggiunto nella zona del Sorgenti del fiume Torino, da due tecnici del Soccorso Alpino di Ascoli, che lo cercavano dalla notte precedente e che gli hanno prestato le prime cure. Intorno alle 15:45 l'elicottero del nucleo dei vigili del fuoco di Pescara, nonostante la nebbia presente in zona, è riuscito ad individuare l'escursionista e i due soccorritori e ad atterrare a breve distanza dai tre. Gli aerosoccorritori dei vigili del fuoco hanno recuperato l'uomo, che ha evidenziato un principio di assideramento e i due tecnici del Soccorso Alpino piceno, trasportandoli all'Ospedale di Teramo, dove l'escursionista è stato sottoposto alle cure del caso.

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni