×

Avviso

Non ci sono cétégorie
A meno di sorprese, la procura di Roma chiederà il processo per tutti e 18 gli indagati del caso Tercas. La Procura di Roma infatti ha chiuso le indagini preliminari e confermato tutte le accuse nei confronti delle 18 persone iscritte nel registro degli indagati: l'ex direttore generale di Banca Tercas, Antonio Di Matteo (arrestato a fine 2013 e ora ai domiciliari), gli imprenditori Gianpiero Samorì, Raffaele Di Mario e Francescantonio Di Stefano ed altri. Le accuse restano: associazione a delinquere aggravata dalla transnazionalità, appropriazione indebita aggravata, bancarotta fraudolenta aggravata e ostacolo alle funzioni di vigilanza. Per quanto riguarda Lino Nisii, ex presidente della banca teramana, il reato di ostacolo alle funzioni di vigilanza è l'unico ad essere contestato.  banca tercas teramo

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni