×

Avviso

Non ci sono cétégorie

Convocato per domani, sabato 12 aprile il Consiglio comunale a Crognaleto, per la cerimonia di intitolazione della Sala Consiliare – Polifunzionale presso la sede municipale di Nerito. Non più a Pietro Persia, come deciso all'unanimità dal Consiglio comunale nel 2007 ma a Bruno Di Fortunato, stimatissimo magistrato nonché procuratore capo della Corte dei Conti per l'Abruzzo. "Come mai questo cambio di rotta dell'amministrazione D'Alonzo?": questo il senso della nota diffusa dai familiari del compianto Persia, una volta appreso che l'intitolazione della sala consiliare-polifunzionale, domani, ci sarà sì ma non come deciso nel 2007. Scrivono i familiari: "Ci chiediamo come mai una volontà espressa all’unanimità in quella seduta consigliare del 2007, ove sedevano anche l’attuale Sindaco, Giuseppe D’Alonzo ed il suo Vice, Loreto Scipioni, venga oggi del tutto stravolta, proprio da parte di queste stesse persone. Nulla da dire in merito alla figura di Bruno Di Fortunato, cui è stato deciso di dedicare la sala, stimatissimo magistrato e da ultimo Procuratore Capo della Corte dei Conti per l’Abruzzo, rispettabile e specchiata persona, quanto il caro Pietro Persia, che ha dedicato tutta la sua vita all’impegno politico nei confronti di tutti i cittadini della comunità di Crognaleto". A deludere i familiari di Persia è, scrivono, "la mancanza di serietà ed onorabilità da parte degli attuali amministratori, nonché la mancanza di rispetto nei confronti delle persone. Vorremmo invece ringraziare Pietro Ceci per aver rassegnato le proprie dimissioni da un Consiglio comunale che rinnega le proprie decisioni, ritenendo disonorevole un atteggiamento di siffatta natura e che insinua un clima di sospetto all’interno della propria comunità".

comune-di-crognaleto

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni