×

Avviso

Non ci sono cétégorie
forestale-controlli Il personale del Comando Stazione Forestale di Arsita,  a seguito di segnalazione al numero di emergenza ambientale 1515 del Corpo Forestale dello Stato nel mese di aprile, è intervenuto in località Appignano di Castiglione M.R.  per l’avvelenamento di un cane custodito all’interno di un’ area recintata. L’animale è stato trasportato  presso l’Istituto Zooprofilattico di Teramo per le analisi di rito che hanno confermato la presenza di un boccone tossico all’interno della carcassa. Accertata la causa del decesso,  si è proceduto a ricercare  eventuali altri bocconi o esche avvelenate, con l’intervento del Nucleo Cinofilo Antiveleno del Corpo Forestale dello Stato e quello del Parco Nazionale Gran Sasso Laga. I suddetti Nuclei, intervenuti prontamente sulla zona oggetto d’indagine, unitamente al personale del Comando Stazione di Arsita, hanno ispezionato e bonificato  tutta l’area interessata con l’ausilio di sei cani, all’uopo addestrati. In particolare  è stato minuziosamente perlustrato il territorio di Appignano, in comune di Castiglione M.R, compresa la zona rurale più vicina al fiume Fino, senza comunque rinvenire tracce di sostanze pericolose. Da cittadini residenti nella zona che, in anni passati hanno subito l’uccisione dei propri animali d’affezione, sono state raccolte informazioni ed ogni altro elemento utile alle indagini. Quanto accaduto rappresenta, in ordine di tempo, l’ennesimo caso che segue quello avvenuto nel mese di Gennaio 2014, nella stessa località,  a ridosso del fiume Fino. La zona verrà, comunque monitorata dal personale  forestale, impegnato nell’attività investigativa, che potrà essere supportato da qualsiasi informazione e/o segnalazione di cittadini. Il Comando provinciale di Teramo invita a segnalare al 1515 ogni  manomissione  in danno dell’ambiente.

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni