R+News Diretta Streaming

Diretta Live Streaming

chiudi
×

Avviso

Non ci sono cétégorie
La Procura di Pescara sta notificando gli avvisi di conclusione indagine per 24 indagati - tra assessori e consiglieri regionali della passata legislatura - nella Rimborsopoli abruzzese, rimborsi per missioni istituzionali in Italia e all'estero. Si tratta della prima tranche di inchiesta sull'uso dei soldi del Consiglio regionale che nello scorso gennaio portò all'iscrizione sul registro degli indagati degli esponenti dell'allora giunta di centrodestra di Gianni Chiodi, più altri consiglieri regionali, presidenti di Giunta e Consiglio compresi. Le ipotesi di reato, truffa aggravata, peculato e falso ideologico per un periodo che va dal 2009 al 2012 e una cifra che si aggira intorno agli 80mila euro. Oltre a Chiodi e Pagano, l'avviso di conclusione delle indagini riguarda l'ex vice presidente della Regione ed ex assessore allo Sviluppo economico Alfredo Castiglione; gli ex assessori Luigi De Fanis, Gianfranco Giuliante, Paolo Gatti, Mauro Di Dalmazio, Mauro Febbo, Carlo Masci, Federica Carpineta, Angelo Di Paolo. Tra gli indagati anche il consigliere regionale Lorenzo Sospiri (Forza Italia), e gli ex consiglieri regionali Lanfranco Venturoni (Ncd), ex assessore alla sanita', Nicola Argiro' (Fi), Giorgio De Matteis (Udc), Emilio Nasuti (Fi), Antonio Prospero (Rialzati Abruzzo), Giuseppe Tagliente (Fi), gia' presidente del Consiglio regionale, Luciano Terra (Udc) Franco Caramanico (Sel), Ricardo Chiavaroli (Fi), Carlo Costantini (ex Idv), Alessandra Petri (FdI- AN), Nicoletta' Veri' (Fi), Cesare D'Alessandro (Idv). chiodi

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni