×

Avviso

Non ci sono cétégorie
foto Avevano ingoiato e nascosto nelle parti intime ben 167 ovuli con circa 1 chilo e 300 grammi di hashish e si erano messi in aereo da Barcellona fino a Pescara, direzione Teramo, sperando di passare inosservati. Ma gli agenti della Squadra Mobile di Teramo li tenevano d'occhio e li hanno incastrati, perquisiti o meglio dire ispezionati, e trasferiti direttamente al Mazzini di Teramo per accertare la presenza degli ovuli. E così è stato: Giulia Coletti, 24 anni di Ancarano; Valentino Di Eleuterio, 20 anni di Teramo e Jacopo Caprioni, 27 anni di Torricella Sicura sono stati arrestati per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Tuttora sono ricoverati presso l'ospedale cittadino perchè stanno completando l'espulsione degli ovuli. Un chilo e 240 grammi: questo l'ammontare dello stupefacente, di pregiatissima qualità, sottoposto a sequestro. Il gip del Tribunale di Teramo ha convalidato i tre arresti e ha disposto, per tutti, l'obbligo di dimora nei rispettivi Comuni di residenza. E'la prima volta che ci si imbatte in questo tipo di trasporto della droga, per quanto riguarda l'hashish. Come spiegato dal capo della Squadra Mobile, Gennaro Capasso, in conferenza, l'esperimento sarebbe stato consentito proprio dall'elevatissimo livello di qualità dello stupefacente. Gli arresti risalgono a domenica pomeriggio, quando i tre rientravano dall'aeroporto di Pescara in autobus. Sono in corso accertamenti ulteriori per capire dove i tre si sono riforniti e a chi fosse destinato lo stupefacente.  

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni