×

Avviso

Non ci sono cétégorie

Schermata 2018-09-25 alle 20.20.00.png

 

“Hai bisogno di un professionista? Te lo presento io”
Prende quota in Abruzzo il sistema di marketing referenziale. Il “popolo delle Partite Iva” si associa per aumentare il proprio volume di affari. Il capitolo Supernova Bni di Mosciano chiude il terzo trimestre 2018 con una crescita del 100% rispetto allo scorso anno.
Un fatturato nel primo anno di oltre 1,5 milioni di euro che, alla fine del terzo trimestre e a soli 18 mesi dal suo avvio, ha visto un aumento del 100%. Il “miracolo” economico in questione si chiama Supernova ed è il capitolo Business Network International di Mosciano che per primo ha portato in Abruzzo un nuovo modo di fare economia, basato sul marketing referenziale.
“Ad un anno e mezzo dalla nostra nascita”, spiega Carmine Nori, imprenditore e vice presidente del capitolo Supernova il cui mandato scadrà a fine mese, “questa realtà è cresciuta in maniera esponenziale come neanche potevamo immaginare, aprendo la strada a tanti altri capitoli che, nati o in partenza, si stanno moltiplicando nella nostra regione”.
Dietro alla sigla Bni, infatti, c'è un universo di professionisti e imprenditori, “tutto un popolo di Partite Iva” come conferma Nori, “che si associano per creare una rete di conoscenze e provare ad aumentare il proprio giro di affari attraverso il sistema delle 'referenze'”. Un modo, questo, tanto antico quanto innovativo, ma decisamente diverso dalla raccomandazione, visto che ciascun membro, mettendo a disposizione le proprie conoscenze a favore delle altre persone del capitolo, potrebbe correre il rischio di “giocarsi” rapporti di amicizia o familiari.
All'interno di ogni gruppo, artigiani, imprenditori e liberi professionisti dei settori più vari possono scambiarsi nomi e contatti di potenziali clienti, attraverso il sistema del “givers gain” (chi dà riceve), favorendo l'incrocio di domanda e offerta e consentendo una crescita professionale per ciascuno.
“L'elemento fondamentale su cui si basa il capitolo”, continua Nori, “è la fiducia reciproca, in quanto ciascun membro, unico referente nel proprio settore di competenza, diventa una specie di promoter degli altri. Segnalando quella particolare professionalità ad amici, parenti o conoscenti, infatti, se ne diventa di fatto un garante, favorendo un contatto che poi ciascun professionista dovrà saper sfruttare al meglio. Il tutto viene monitorato attraverso un sistema di controllo, in modo da verificare sempre come e quanto la segnalazione abbia portato frutto dal punto di vista del riscontro lavorativo”.
Un vero e proprio impegno che porta ogni associato al rispetto di alcune regole di base. Prima tra tutte l'obbligo di un incontro settimanale nel quale, oltre a verificare l'andamento dei contatti forniti in precedenza, è possibile fare una richiesta specifica (aziende da contattare, esigenze particolari, richieste di collaborazione o altro). Si cerca poi di coinvolgere sempre nuovi imprenditori per aumentare i rispettivi volumi di affari e ci si impegnare a conoscere i membri del proprio gruppo per capire come funziona il lavoro di ciascuno in modo da saperlo anche presentare al meglio. Il tutto in un clima di massima affidabilità e condivisione.
E così, per esempio, capita che l'artigiano possa arrivare a conoscere il titolare di un'azienda importante a cui vorrebbe fornire il proprio operato tramite un fisioterapista che lo ha in cura. Oppure che si riesca a svolgere un complesso lavoro di ristrutturazione di un condominio in perfetta sintonia tra elettricisti, fabbri, muratori e idraulici, nel pieno rispetto dei tempi, senza intoppi e con buona pace degli amministratori.
“L'elemento alla base di tutto è la fiducia reciproca nel gruppo”, conferma Nori, “anche perché il controllo continuo ci consente di capire subito se siamo di fronte a persone serie o meno. Ciascuno di noi può trarre beneficio dai contatti degli altri ma senza reciprocità non si va molto lontano”.
Un percorso che dall'aprile 2017, quando furono in 35 a dare vita al Capitolo Supernova, si è trasformato nel tempo con ingressi e uscite, arrivando agli attuali 26 membri i quali, solo nell'ultima settimana, hanno fatturato lavori per circa 20 mila euro. Un'impresa importante se si pensa che solo fino ad un anno e mezzo fa nessuno di questi professionisti si conosceva, né tanto meno pensava di poter incrementare in questa maniera il proprio volume di affari.
“La nostra ambizione è continuare a crescere”, conclude Nori, “aprendoci sempre a nuove professionalità. Anche perché, vista l'esperienza di altri capitoli del nord Italia, più diventiamo numerosi più cresce il lavoro per ciascuno di noi. Nella massima trasparenza e nel rispetto reciproco. Il nostro momento di incontro, della durata di un'ora e mezza circa, è ogni giovedì mattina alle 7, al Blu Palace di Mosciano. Saremo lieti di accogliere quanti vogliono avvicinarsi a questo modo di lavorare”.
Teramo, 24 settembre 2018

Alcune notizie su BNI
Fondata nel 1985, BNI® è un'organizzazione di scambio referenze riconosciuta a livello globale. Ogni settimana, in migliaia di gruppi in tutto il mondo, i Membri si incontrano con altri professionisti e imprenditori per costruire ed alimentare relazioni a lungo termine basate sulla fiducia reciproca e scambiare referenze di business di qualità.
Oltre ad aumentare le opportunità di business, i membri di Bni possono contare su uno sviluppo professionale grazie a programmi di formazione, l'opportunità di perfezionare le proprie capacità di presentazione e varie opportunità di networking durante l'anno.
In Abruzzo ci sono capitoli a Mosciano, Pescara e Roseto e sono in partenza quello di Teramo e Montesilvano.
Per informazioni:
https://www.facebook.com/bniabruzzo/

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni