×

Avviso

Non ci sono cétégorie

IMG_20181012_104925.jpg

 

La CNA di Teramo, in vista dell'imminente pubblicazione della legge 77 per le imprese turistiche della Regione Abruzzo riparte con un calendario di Iniziative Seminariali sul territorio, in cui verranno illustrati ed approfonditi i contenuti, i principi e gli obiettivi della tanto attesa legge 77 annunciata dall'Assessore Giorgio D'Ignazio ed altre agevolazioni in corso. Una misura necessaria che, a quattro anni dall'ultimo stanziamento, rappresenta una boccata di ossigeno per il rilancio del settore, che come tutti gli altri comparti economici ha sofferto le conseguenze delle calamità naturali. Il Turismo, una risorsa importantissima per la nostra Regione, che ha visto una crescita in termini di presenze, rispetto al 2017, di una certa rilevanza: la costa teramana ha contribuito maggiormente al trend positivo regionale con un incremento di arrivi del 3,5% e di presenze del 2,6%; dati che fanno ben sperare per i prossimi anni, se si sapranno utilizzare efficacemente gli oltre 11 milioni stanziati.

- 17 OTTOBRE 17:30 ALBA ADRIATICA
SALA COMUNALE DELLE CONFERENZE IN VIA BAFILE
- 18 OTTOBRE 17:30 ROSETO DEGLI ABRUZZI
PALAZZO DEL MARE LUNGOMARE TRIESTE
- 22 OTTOBRE 17:30 TERAMO
SALA CONFERENZE CNA IN VIA FRANCHI 9/23

Interverranno agli incontri gli Assessori Reg.li Giorgio D'Ignazio e Dino Pepe ed il Vice Segretario CCIAA TERAMO Salvatore Florimbi
Qui di seguito una sintesi della legge:
Dotazione finanziaria del Fondo è di 11 milioni di euro, di cui  2 milioni destinati a quegli interventi realizzati nei Comuni ricadenti nell’Area Basso Sangro Trigno.
Obiettivo del Programma è sostenere e agevolare gli investimenti, effettuati da imprese operanti nel settore del turismo
SoggettI beneficiari:  Micro, Piccole e Medie imprese che svolgono o intendano svolgere attività di gestione di strutture ricettive 

Gli interventi finanziabili:
a) strutture ricettive alberghiere, all’aria aperta ed extralberghiere:
– Realizzazione di nuove strutture ricettive attraverso
la riconversione e recupero di edifici, anche mediante il completamento di manufatti edilizi, escluso l’acquisto dell’immobile;
• la riattivazione di strutture ricettive in disuso, escluso l’acquisto dell’immobile
– Ampliamento manufatto esistente, ristrutturazione, ammodernamento, straordinaria manutenzione di attività esistente, già in esercizio.
b) stabilimenti balneari:
– ampliamento manufatto esistente, ristrutturazione, ammodernamento, straordinaria manutenzione

Agevolazione prevista: contributi in conto capitale in regime de minimis. L’intensità di aiuti concedibile è stabilita nella misura massima del 60% dell’investimento ammissibile e, comunque, investimenti non superiore a 150 mila euro (e non al di sotto dei 50 mila euro).

Premialità: Aziende con sede nei in comuni di montagna e minor richiesta di i contributo sull 'investimento totale
Le candidature dovranno essere inviate alla Regione Abruzzo – Dipartimento Turismo, Cultura e Paesaggio, tramite un’apposita piattaforma informatica. L’indirizzo internet sarà indicato nell’Avviso Pubblico. La piattaforma di caricamento sarà resa fruibile a partire dalle ore 9.00 del giorno successivo alla pubblicazione dell’Avviso sul BURAT e sino alle ore 12.00 del 120mo giorno successivo alla pubblicazione.

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni