R+News Diretta Streaming

Diretta Live Streaming

chiudi
×

Avviso

Non ci sono cétégorie

benignodorazioStupiscono non poco le dichiarazioni di Benigno D'Orazio sia nella forma che nei contenuti.
Nella forma perché D’Orazio, invece di consegnare le sue riflessioni e perplessità circa la candidatura di Marsilio a una lettera aperta, pensata probabilmente venerdì sera, ben avrebbe potuto,  più correttamente, rappresentarle in maniera immediata a Giorgia Meloni sabato mattina, nella sua visita in Abruzzo, partecipando all'incontro sulle tematiche ambientali del resto a lui molto care.
Nei contenuti perché tali esternazioni non rendono la verità del clima  che si respira in Abruzzo, sia all'interno del partito di FdI che nel territorio. La scelta di Marsilio infatti, condivisa da tutta la classe dirigente di Fratelli d'Italia, si sta dimostrando giusta e  cresce di giorno in giorno tra gli abruzzesi che riconoscono in lui  l'unica candidatura capace di garantire buon governo e discontinuità rispetto alle politiche attuate a vario livello dagli uomini del centrosinistra e che alcun  risultato hanno prodotto in regione.

Lo sgambetto di fine anno di D'Orazio segna invece, a nostro avviso, il tentativo di giustificare a se stesso -innanzitutto - e poi ai suoi elettori, dopo aver cercato una candidatura nella Lega, dopo non aver accettato una candidatura con Fratelli d’Italia quando si è accorto di non essere il più forte della lista, ilsuo disimpegno dal  sostegno al candidato Presidente del centrodestra e la scelta di partecipare ad altre cene nella disperata ricerca di un posto al sole.
Auguriamo a Benigno D'Orazio un fortunato 2019, col sempre  rinnovato impegno a recepire quegli spunti programmatici forniti dall'associazione che lui  rappresenta e che è ai nostri ambienti, più che ad altri, cara.

 

Fratelli d'Italia

Il Presidente Provinciale di Teramo
Marilena Rossi

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni