R+News Diretta Streaming

Diretta Live Streaming

chiudi
  • ENEL PUNTO
×

Avviso

Non ci sono cétégorie

presidentivotanoGli instant poll della Rai danno il senatore romano di origini abruzzesi Marco Marsilio, sostenuto dal centrodestra in testa al 43%. Molto più indietro l'ex vicepresidente del Csm, Giovanni Legnini, sostenuto dal centrosinistra, che si ferma al 32%. Crolla il Movimento 5 Stelle che con il consigliere regionale uscente Sara Marcozzi che non va oltre il 24%.

C'è grande attenzione in queste ore sulle elezioni regionali in Abruzzo che ha il sapore di un test nazionale. Il risultato sembra confermare il trend dei sondaggi che ogni circolano da mesi. Marco Marsilio, sostenuto dalle liste di Fratelli d'Italia, di cui è senatore, Lega, Forza Italia, Azione Politica e Unione di Centro-Dc-Idea, dovrebbe incassare dal 41 al 45% delle preferenze.

Il centrosinistra ha provato a contrapporsi al centrodestra schierando Legnini con l'appoggio di otto liste (Pd, Abruzzo in Comune, Centristi per l'Europa-Solidali e Popolari per Legnini, Progressisti con Legnini-Sinistra Abruzzo-Leu, Avanti Abruzzo-Italia dei Valori, Abruzzo Insieme-Abruzzo Futuro, Legnini Presidente, +Abruzzo-Centro Democratico). Il vicepresidente del Csm si sarebbe infatti fermato al 32% (forchetta tra il 30 e il 34%).
 
A uscirne davvero maluccio dal voto in Abruzzo è il Movimento 5 Stelle e Sara Marcozzi, 41enne consigliere regionale uscente, già candidata alle elezioni regionali nel 2014. Il risultato è un vero e proprio crollo. Secondo gli instant poll della Rai, non andrebbe oltre il 24% (forchetta compresa tra il 22 e il 26%).

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni