×

Avviso

Non ci sono cétégorie
Partecipazione, competenza e merito. Tre parole d'ordine della corsa del candidato governatore del Centrosinistra abruzzese, Luciano D'Alfonso, che ha scelto Teramo, città natale del governatore Gianni Chiodi, per rimarcare l'esigenza di “rimettere in piedi l'Abruzzo”. Un cantiere aperto 1800 giorni in cui lavorare circondato da una squadra forte, credibile e preparata.Nell'Abruzzo di Luciano D'Alfonso non ci sarà spazio per i nominati strapagati ma solo per i nominati in grado di fare e fare bene. D'Alfonso non era a Teramo per caso ma per tenere a battesimo ufficialmente i candidati del Pd: Luciano Monticelli, Gloriano Lanciotti, Sandro Mariani, Dino Pepe, Graziella Cecchini, Wania Della Vigna e Anna Marcozzi. Una squadra fortemente voluta dal segretario provijciale Gabriele Minosse   IL VIDEO / http://youtu.be/dJ0MHtQNbro

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni