R+News Diretta Streaming

Diretta Live Streaming

chiudi
×

Avviso

Non ci sono cétégorie
«Se necessario, sono pronto a guidare la coalizione del centrodestra in Abruzzo». Parole che non lasciano spazio al dubbio, e che suonano anzi come una vera e propria proposta di candidatura, quelle che l’onorevole Fabrizio Di Stefano ha affidato a Ilcapoluogo.it, in un’intervista sugli scenari politico regionali. Intervista nella quale Di Stefano non risparmia stoccate indirette a Paolo Gatti, parlando «…Dalla situazione al comune di Teramo, con Brucchi che accusa di essere stato pugnalato alle spalle dai suoi stessi compagni..». Nella lunga intervista, l’onorevole parla anche dei cinque stelle, dei collegi uninominali “squilibrati”, ma quello che interessa più da vicino ai teramani è quello che risponde alla domanda della giornalista Eleonora Falci, che gli chiede “Si stanno scaldando i motori nel centrodestra abruzzese proprio per le regionali: si fa il nome di Gatti, ad esempio”, alla quale Di Stefano risponde con una bordata indiretta al leader di Futuro In: «Di nomi ce ne sono e se ne sono fatti tanti. Della regione si discuterà dopo questo passaggio politico. Ma quello che mi rattrista, ad esempio, è vedere quanto sta accadendo a Teramo. Il centrodestra si sta spaccando, sta sfiduciando l ‘amministrazione Brucchi: è un dato che dobbiamo tenere presente perché il centrodestra deve essere unitario e coagulare. Non è il nome: è la squadra, la coalizione a vincere. Dobbiamo trovare la maniera di unire dalle destre estreme all’area moderata per antonomasia, soprattutto in una regione come la nostra che ha una tradizione democristiana di lungo corso. Non si vince da soli né a livello nazionale né regionale». se vuoi leggere tutta l’intervista clicca QUI

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni