R+News Diretta Streaming

Diretta Live Streaming

chiudi
×

Avviso

Non ci sono cétégorie

macro sudE’ stato presentato oggi a Napoli il Comitato referendario, che vede fra i fondatori gli esponenti di Forza Italia, Stefano Caldoro e Gaetano Quagliariello, il fondatore di PrimaveraIrpinia Sabino Morano Movimenti meridionalisti come Insorgenza civile e Federazione dei Movimenti di base, personalita’ del mondo della giornalismo, dell’impresa e del Terzo Settore. L'obiettivo e' quello di raccogliere 500mila firme entro
l'estate per far esprimere i cittadini sull'istituzione della Macroregione Meridionale (composta da Abruzzo, Molise, Puglia Basilicata, Calabria, Campania e Sicilia), di un'Agenzia per gli Investimenti del Mezzogiorno e l'istituzione di un'unica Zona Economica Speciale per tutto il Sud Italia. Il comitato si propone di accelerare la ripresa del Meridione anche attraverso la rinegoziazione dello status del Mezzogiorno nell'Unione Europea, nell'ambito della prossima programmazione 2012-2027. "La scusa della disponibilita' dei fondi europei per le Regioni del cosiddetto Obiettivo 1 - si legge nel manifesto del Comitato - si scontra con la realta', condizionata non solo dalle inefficienze amministrative ma anche dalla mancanza di
risorse ordinarie da affiancare obbligatoriamente a quelle europee".
Per i promotori del referendum, le classi dirigenti meridionali "non hanno reagito a questo stato di cose e le
rivendicazioni del Nord continuano a dettare i tempi del dibattito pubblico". Anche Silvio Berlusconi, nell'annunciare il sostegno di Forza Italia alla mobilitazione referendaria in Veneto e Lombardia, "non ha mancato di definire paradossale - continuano i meridionalisti - il fatto che una simile iniziativa venisse assunta da due Regioni del Nord, mentre un referendum per l'autonomia avrebbe avuto assai piu' senso per le Regioni del Sud".

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni