×

Avviso

Non ci sono cétégorie

La nomina degli assessori apre nuovi spazi in consiglio. I sette eletti, che nella seduta inaugurale di oggi saranno chiamati in giunta dal sindaco Gianguido D'Alberto, avranno altrettanti sostituti tra i banchi della maggioranza. A occupare i posti lasciati liberi saranno i candidati che, nella tornata elettorale del 10 giugno, non ce l'hanno fatta di poco a entrare in consiglio. Il loro inserimento nei gruppi di maggioranza sarà proporzionale alle rispettive rappresentanze in giunta. Così, nelle file del Pd, subentreranno in due: Massimo Speca e Martina Maranella. Saranno tre, invece, i posti riservati ai primi dei non eletti di "Insieme possiamo". Li occuperanno due consigliere uscenti, Francesca Chiara Di Timoteo e Maria Rita Santone, che quattro anni fa erano entrate in consiglio rispettivamente con Pd e "Teramo cambia", alle quali si affiancherà l'ex direttore di banca Dario Di Dario. La designazione come assessore del più votato di "Teramo vive" Valdo Di Bonaventura consentirà l'arrivo in aula di Piergiorgio Passerini che il 10 giugno si è piazzato terzo nella lista alle spalle del jazzista Paolo Di Sabatino già eletto. Lo stesso discorso vale per Osvaldo Di Teodoro di "Teramo 3.0". Sarà lui a formare il nuovo gruppo della lista civica con Giovanni Luzii, prendendo possesso del seggio lasciato libero dal vicesindaco Maria Cristina Marroni. I consiglieri subentranti occuperanno i posti disponibili subito dopo l'investitura ufficiale degli assessori da parte del sindaco in apertura di seduta. Prevista anche la designazione dei capigruppo.Schermata 2018-07-18 alle 05.44.26.png

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni