×

Avviso

Non ci sono cétégorie

regione abruzzoL'Abruzzo tornerà al voto il 22 novembre o un mese dopo, il 22 dicembre. Il nuovo braccio di ferro sulle elezioni regionali si consumerà su queste due date dopo che ieri pomeriggio il presidente, Giuseppe Di Pangrazio, ha firmato il decreto con cui scioglie il consiglio regionale dopo le dimissioni del governatore Luciano D'Alfonso che ha scelto per il Senato. Il prossimo passaggio sarà la pubblicazione sul Bura, il bollettino ufficiale della regione Abruzzo, del decreto di scioglimento, che dovrebbe avvenire il 22 agosto. Da quel giorno in poi partirà il conto alla rovescia per il ritorno alle urne. A decidere la data delle elezioni regionali spetta al presidente della Corte d'Appello, Fabrizia Francabandera, di concerto con il vicepresidente regionale, Giovanni Lolli e Di Pangrazio. La decisione del giudice Francabandera potrà basarsi sullo Statuto regionale che, all'articolo 86, fissa in tre mesi a partire dallo scioglimento del consiglio regionale, il termine in cui tenere le elezioni. Lo Statuto viene confermato dalla legge regionale numero 51 del 2004 che recita, in caso di scioglimento anticipato del consiglio regionale: «Le elezioni si svolgono entro tre mesi dallo scioglimento dello stesso».

Se la Corte d'Appello considererà il 22 agosto il giorno da cui far partire i tre mesi, l'Abruzzo sceglierà il suo nuovo governatore il 22 di novembre.

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni