R+News Diretta Streaming

Diretta Live Streaming

chiudi
×

Avviso

Non ci sono cétégorie

gianguidodalberto“Il proliferare dei comitati di quartiere e di frazione è manifestazione di un’esigenza cittadina che va tutelata. Queste realtà civiche vivono il bisogno di instaurare un dialogo quanto più possibile diretto con l’amministrazione e avere soluzioni alle difficoltà del territorio” così Azione Politica sulla notizia della nascita del Comitato di Quartiere Teramo Est e sulla improrogabile necessità di una regolamentazione.
“Allo stato delle cose la nascita in modo incontrollato dei comitati può solo generare contrasti tra quartieri - sottolinea il movimento civico di centrodestra che fa riferimento a Rudy Di Stefano - L’esempio è Colleatterrato Alto, dove il comitato, presente dal ’94, rifugge l’idea di far parte della macro-realtà appena nata e chiede legittimamente autonomia per portare avanti le specifiche esigenze della zona che rappresenta”.
“Fino ad ora l’amministrazione, oltre a tante belle parole e buoni propositi, non ha fatto alcun passo avanti sul regolamento, così come sulla definizione di un calendario di interventi della Te.Am nelle frazioni. Sui comitati vige l’anarchia - ribadisce con forza Azione Politica - e il sindaco D’Alberto non può tergiversare oltre, tanto più che sul sito del Comune è pubblicato un regolamento già largamente condiviso con i cittadini. Chiediamo che sia portato in discussione in consiglio senza ulteriore indugio”.

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni