×

Avviso

Non ci sono cétégorie
mariani“Io e il collega Pietrucci siamo pronti anche ad incatenarci per evitare che il traforo del Gran Sasso chiuda” è quanto dichiara il consigliere regionale Sandro Mariani che raccoglie l’invito del collega Pietrucci a fare chiarezza sul delicato dossier del Gran Sasso. “La messa in sicurezza del traforo del Gran Sasso e delle falde acquifere sono questioni collegate e molto importanti, ma bisogna scongiurare ad ogni costo la chiusura dell’importante collegamento tra Teramo e L’Aquila per evitare ulteriori e gravissimi danni all’economia regionale ”. Il capogruppo di Abruzzo In Comune è d’accordo con il collega consigliere aquilano Pierpaolo Pietrucci :”Serve un’iniziativa forte e congiunta dei due territori, anche la regione faccia sentire la sua voce in questa vicenda, finora non l’abbiamo percepita. Vogliamo ascoltare i vertici di Strada dei Parchi e il Commissario in Seconda Commissione – aggiunge Mariani – e se sarà necessario interesseremo direttamente il Consiglio regionale anche con una seduta straordinaria su questo problema che non riguarda solo gli aquilani o i teramani, ma l’intero Abruzzo. E’ inoltre intollerabile-conclude Mariani – che da oltre un anno gli automobilisti debbano transitare nel traforo con enormi disagi per le restrizioni che impongono di viaggiare su una sola corsia e a sessanta chilometri orari, senza che sia accaduto nulla per la messa in sicurezza. Vogliamo certezza sui lavori e sicurezza sull’acquifero, a pagare il conto non possono essere sempre i cittadini. Siamo pronti ad azioni eclatanti.”
 

 

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni