×

Avviso

Non ci sono cétégorie
La colonia estiva del Comune di Teramo, iniziata finalmente mercoledì 16 luglio, è risultata un gran pasticcio. C’è chi ha dato la colpa al ballottaggio, chi ha puntato il dito contro la neo-assessora, chi si è giustificato dicendo che le iscrizioni erano poche e altri se la sono presi addirittura con il meteo. Lo scrive in una nota Rifondazione Comunista. Alla fine, comunque, i bambini sono riusciti a partire e Rifondazione Comunista si rallegra per loro e per le loro famiglie. Non vogliamo entrare in questa polemica perché l’incompetenza è sotto gli occhi di tutti, vogliamo solo chiedere all’assesora Misticoni di informare la cittadinanza circa i criteri adottati per l’assunzione delle ragazze che accompagnano i bambini alla colonia estiva. Dalle foto che ritraggono sorridente il sindaco e la suddetta è stato veramente molto semplice individuare diverse ragazze che hanno fatto parte dei vari staff elettorali di alcuni consiglieri comunali e se ciò che pensiamo risultasse vero - ovvero che si assegnano incarichi come se nulla fosse ai componenti dei vari “cerchi magici” -  ci troveremmo di fronte all’ennesima elargizione delle briciole di una giunta che premia esclusivamente i propri fedelissimi e pensa di prendere in giro i teramani. Dopo l’indecente vicenda della sig.ra Annalisa Di Giammarino, già candidata con il centro destra teramano alle ultime elezioni e riconfermata alla guida dell’ufficio Urp senza passare per concorso, le varie assunzioni di parenti alla Te.am. e nelle diverse società a partecipazione pubblica, chiediamo al Sindaco a che punto di non ritorno voglia portare questo “modello Teramo”. Non resta che augurarsi che la magistratura, prima o poi, metta fine a tale scempio. Per conto nostro, Rifondazione Comunista continuerà a vigilare sulle indecenti spartizioni che da troppo tempo fanno fare carriera ai nostri amministratori.

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni