×

Avviso

Non ci sono cétégorie
Da alcune settimane un gruppo di compagne/i è impegnato nel discutere in maniera costruttiva sulla fattibilità di dare vita, almeno nel territorio teramano, ad un progetto condiviso che porti ad una nuova stagione di lotte, e per giovedì 24 luglio, alle ore 21, abbiamo organizzato una riunione aperta a tutti per presentare la nostra proposta. Il nostro intento è quello di ripartire dal basso e per farlo vogliamo tornare a parlare a tutti i compagni perché siamo veramente stufi delle deleterie ed eterne divisioni in seno ai tanti, troppi, partiti che altro non hanno portato che alla fine di quello spirito di unità che Marx-Engels citavano nel manifesto del partito Comunista nella celeberrima frase “Proletari di tutti i paesi unitevi”. Ci siamo accorti, durante l’ultima tornata elettorale, che ha visto diversi compagni di Teramo e della provincia schierati nel sostenere la candidatura di Davide Rosci, che l’unica cosa che ci divideva era una semplice tessera di partito e, preso atto di ciò, abbiamo deciso di lasciare ai vertici nazionali questa insensata guerra fratricida. Sappiamo che la strada intrapresa sarà lunga e in salita, ma siamo fermamente convinti che sia l’unica percorribile perché, oggi più che mai, ci è chiaro che il futuro di una sinistra di classe passerà solo attraverso l’unità di tutti quei soggetti che la compongono. Noi ci mettiamo l’impegno e la faccia, ma abbiamo bisogno del sostegno di tutti coloro che come noi credono in questo progetto, quindi invitiamo tutti i Compagni alla riunione che si terrà presso la sede del Partito di Rifondazione Comunista in via della cittadella n.11 a Teramo giovedì 24 luglio alle ore 21. Oltre ad affrontare il tema dell’unità di noi comunisti, in questa prima riunione inizieremo a trattare le problematiche che riguardano più da vicino l’ intera popolazione quali il reddito di cittadinanza, il problema della casa, il pareggio di Bilancio, la repressione dei movimenti con particolare attenzione al codice Rocco e, in riferimento alle questioni internazionali, del vile attacco ad opera dello stato di Israele conto il popolo palestinese. Chiunque vorrà prendere parola sarà libero di farlo. Compagne e Compagni Comunisti del Comitato per la Libertà di Davide Rosci.

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni