R+News Diretta Streaming

Diretta Live Streaming

chiudi
×

Avviso

Non ci sono cétégorie
Sul caso dei tre uffici comunali chiusi a Valle Castellana per colpa dello sforamento del patto di stabilità che impedisce agli enti locali di procedere ai rinnovi contrattuali del personale, interviene il sindaco Vincenzo Esposito: "Abbiamo avuto nei giorni scorsi un parere della Ragioneria presso il Ministero delle Finanze con cui, alla luce di tutta una serie di condizioni particolari della nostra Valle Castellana, ci viene concessa la deroga in merito al rinnovo dei contratti in questione". Tradotto: dopo Ferragosto i tre dipendenti potranno tornare operativi al lavoro in ufficio in Comune, con un contratto "prorogato" fino al 31 dicembre prossimo. Poi? Cosa succederà? "Se sarà partita l'esperienza dell'Unione dei Comuni, chiaramente, i servizi saranno gestiti in forma associata ma qualora l'Unione non dovesse partire entro fine anno, non avremo problemi a garantire la tenuta di quegli uffici (Ragioneria, Anagrafe e Ufficio tecnico, ndr) perchè l'anno prossimo noi non sforeremo il patto di stabilità", annuncia e promette Esposito. Proprio il sindaco ha provveduto a ridurre al minimo i disagi per i cittadini: "Sono in grado di dire che i disservizi non ci sono stati per la chiusura di questi uffici: in qualità di responsabile di servizio io stesso ho firmato e portato avanti pratiche tecniche, facendolo a costo zero per il Comune..." L'ultimo passaggio Esposito lo dedica alla sua giunta, ora rinnovata per metà e rammaricandosi, tra l'altro, della scelta fatta dall'ormai ex (in quanto rimosso) vice sindaco Camillo D'Angelo reo di aver votato contro il bilancio consuntivo "cui per altro ha contribuito lui stesso, lavorando alla macchina amministrativa con la delega pesante come quella ai Lavori Pubblici", ricorda Esposito. E ancora: "Avrebbe potuto fare altre scelte...astenersi dal voto, ad esempio, ma non votare contro il bilancio della sua stessa Amministrazione".   LEGGI ANCHE: http://certastampa.it/2014/08/05/caos-valle-castellana-patto-di-stabilita-sforato-3-uffici-chiusi-per-carenza-dipendenti-e-il-vice-sindaco-perde-il-posto-per-aver-votato-contro/ camill Valle-Castellana

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni