R+News Diretta Streaming

Diretta Live Streaming

chiudi
×

Avviso

Non ci sono cétégorie
Una interrogazione su Villa Paris è stata fatta dall'onorevole Gianni Melilla al Ministro dei Beni e delle attività culturali e del Turismo. Il villino liberty denominato “Villa Paris”, sito in via Nazionale, angolo via Accolle, a Roseto degli Abruzzi è parte integrante della storia della città, è un elemento storico-testimoniale dell’antica Rosburgo, che iniziò il suo sviluppo sulla costa attorno alla stazione ferroviaria con il nome Le Quote, nome che si riferiva alle 12 quote di terreno tra i fiumi Vomano e Borsacchio concesse nel 1860 dal clero della chiesa ricettizia di Montepagano L’edificio è riconosciuto di valore culturale e per questo inserito all’interno delle schede de “Il patrimonio edilizio di interesse storico testimoniale, storico architettonico, storico paesistico”, elaborate nel 2001 dal gruppo coordinato dal Prof. Arch. Gianluigi Nigro per il progetto di Variante generale del P.R.G, scrive l'on. Melilla. La legge regionale n. 49/12, ai sensi della quale è stato richiesto dalla ditta proprietaria dell’immobile il Permesso di Costruire per la realizzazione del nuovo Residence in luogo della villa esistente, prevede all’art. 2, c. 1 tra gli interventi ammissibili anche la demolizione e/o ricostruzione ma lascia ai Comuni ampia facoltà di avvalersi delle norme ivi contenute o di escluderne l’applicabilità sulla base di specifiche valutazioni o ragioni di carattere urbanistico, edilizio, paesaggistico, ambientale, nonché stabilirne limiti differenziali alle possibilità di ampliamento previste dalla presente legge, ma rimane “l’indubbio valore storico, architettonico e paesaggistico del complesso” secondo quanto riportato dalla Soprintendenza nel suo parere “che risiede principalmente nella sua appartenenza al sistema e all’immagine urbana storica” Melilla quindi chiede quali azioni intenda porre in atto per tutelare un edificio di indubbio interesse storico e per evitare che siano compromesse le intenzioni di conservazione e tutela originariamente previste nel Piano al fine di tutelare e conservare il patrimonio storico, architettonico e paesaggistico del territorio di Roseto degli Abruzzi.

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni