×

Avviso

Non ci sono cétégorie
20140911-191308-69188683.jpgIn occasione della nostra presenza in Consiglio Comunale il Sindaco Maurizio Brucchi  rassicurò che gli uffici competenti stavano ancora valutando la nostra proposta di Partenariato Pubblico Privato da noi presentata dieci mesi fa, che consentirebbe alla Tercoop di destinare TUTTI gli utili che si ricaveranno negli anni futuri dai parcheggi a pagamento, al finanziamento di un monte ore lavorative da offrire al Comune attraverso la gestione di alcuni servizi comunali o di una parte di essi, consentendo un grande risparmio all’ente. Con gli attuali ricavi si potrebbe quantificare in circa 250.000,00 euro ogni anno, escludendo una prima fase della durata di alcuni mesi in cui la Cooperativa sociale sarebbe impegnata a gestire una transizione graduale dall’attuale sistema di gestione con personale, al futuro sistema meccanizzato.   La mattina successiva al Consiglio Comunale, l’Assessore alla Mobilità Urbana Giorgio Di Giovangiacomo annunciava la sua intenzione di portare presto all’approvazione della Giunta un bando di gara nel quale verrebbe di fatto accolta una proposta presentata recentemente al Comune da un nostro concorrente, che in cambio di un investimento iniziale per alcuni lavori in piazza San Francesco e piazza Martiri Pennesi, tratterrebbe dai ricavi complessivi un legittimo utile di impresa, riducendo drasticamente il personale eccedente nella gestione dei parcheggi. La nostra cooperativa sociale, società senza fini di lucro finalizzata all’inserimento lavorativo di soggetti appartenenti alle categorie svantaggiate, sarebbe fuori gioco in partenza, perché non possiede capitali da investire subito per offrire l’uovo al Comune e tenersi la gallina.   Ci chiediamo e chiediamo: l’Assessore e gli uffici preposti esamineranno il nostro progetto di P.P.P. quando i parcheggi a pagamento saranno stati già concessi ad un nostro concorrente? Perché lo stesso Assessore preferirebbe concedere la gallina in cambio dell’uovo, quando la Tercoop propone un risparmio ben più consistente per le casse comunali?   In questi giorni in un comunicato l’Amministrazione  ha espresso la volontà di riaprire un dialogo che la Tercoop non ha mai chiuso, e accennava alla possibilità di dare in concessione quindici stalli in via Mario Capuani. Qualora il Comune avesse la necessità di attivare il servizio di sosta a pagamento in questa via, la Tercoop si renderà responsabilmente disponibile come sempre è stata, con la consapevolezza che il numero degli stalli e le particolari condizioni di gestione consentiranno solo nelle più rosee previsioni la copertura dei costi. Con l’utilizzo dei parcometri, senza una presenza costante di un ausiliario del traffico non si coprirebbero nemmeno i costi dell’affitto dei due parcometri necessari. Restiamo a disposizione dell’Amministrazione Comunale per eventuali chiarimenti sui conti, sulle entrate e sulle uscite, sulla quantificazione del risarcimento richiesto e sulle soluzioni proposte per il superamento dei contenziosi, nell’interesse dell’Amministrazione Comunale, dei cittadini e della salvaguardia di tutti i posti di lavoro.

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni