×

Avviso

Non ci sono cétégorie
KZ2 - Federico Pezzolla Alcuni cittadini di Sant’Egidio alla Vibrata (TE) residenti nelle frazioni di Villa Mattoni e Faraone hanno presentato un esposto denuncia alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Teramo, nei confronti del Kartodromo “ Val Vibrata”  per quanto riguarda l’inquinamento da rumore e gas di scarico. Il Kartodromo, sorto al posto di un ippodromo, viene utilizzato quasi quotidianamente, in particolare nei fine settimana e negli altri giorni festivi, da kart ed auto formula challenge. Lo scrive Walter Azzari. Esasperati dal continuo ed intollerabile frastuono provocato dai suddetti veicoli, nonché dal relativo inquinamento derivante dai gas di scarico, siamo stati  costretti, vista anche l’inerzia dell’Amministrazione Comunale, ad incaricare, a nostre spese, uno studio privato perché effettuasse una valutazione dell’impatto acustico e dell’immissione di rumore proveniente dall’attività del Kartodromo. Già in passato, a seguito di misurazioni di rumorosità eseguite sia da parte di studi tecnici privati che della stessa ULSS n ° 8 negli anni 1988,1990 e 1993, era stato accertato che il Kartodromo Val Vibrata, nell’esercizio della propria attività, superava i limiti di livello sonoro previsti dalla legge. Nonostante il tempo trascorso, la situazione non è migliorata tanto che anche nella relazione che ci è stata consegnata quest’’anno e che abbiamo allegato all’esposto denuncia si legge che “ i valori differenziali sono superati in tutte le misure sia a finestre aperte che a finestre chiuse”. Attendiamo fiduciosi, quindi, le indagini della Procura e confidiamo in un sollecito intervento del Comune di Sant’Egidio alla Vibrata, al quale abbiamo inviato anche una copia della relazione, perché adotti ogni provvedimento atto a tutelare la salute pubblica e risolva questo annoso problema. GUARDA IL SERVIZIO

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni