×

Avviso

Non ci sono cétégorie

mostra_foto_allegato

"Mi dispiace che diversi autorevoli esponenti del centro destra, continuano ad attaccare insistentemente e continuamente il Sindaco di Corropoli Umberto D’Annuntis, per la sconfitta del centro destra alle elezioni provinciali.

Tale comportamento oltre ad essere scorretto, nei confronti dello stimato Sindaco, (non dimentichiamoci che quasi il 50% dei Sindaci del centrodestra, per la precisione  nove su diciannove, lo hanno sostenuto ed sponsorizzato affinchè fosse  candidato Presidente e lo continuano a stimare e oltre il 92% dei suoi concittadini lo hanno rieletto per la seconda volta Sindaco ),  non fa  altro che aumentare le divisioni all’interno di un partito già in forte  crisi, scrive il Sindaco di Torricella: Daniele Palumbi.

Ritengo che le vere motivazioni e responsabilità della sconfitta in Regione e poi in Provincia, vanno trovate altrove e non è eticamente giusto accusare il Consigliere Tizio o il Sindaco Caio, di non aver votato al partito di centrodestra, i veri motivi e le responsabilità  della sconfitta sono altri! O vogliamo oggi dimenticare  le molteplici richieste e  lamentele,  che i Sindaci ed Amministratori dei vari comuni hanno espresso negli ultimi cinque anni nei confronti dell’Ente Provincia (tutte disattese) come ad esempio: lo stato di abbandono delle strade, la mancata esecuzione del taglio dell’erba e i vari problemi della caccia, mai risolti! Oltre alle problematiche riscontrate dai Comuni Montani per i fondi POR-FESR ABRUZZO 2007-2013 “Valorizzazione dei territori montani”, oppure il progetto “PARIDE” della pubblica illuminazione che da diversi anni non riesce a decollare!

Quindi sarebbe opportuno, evitare  sterili polemiche e soprattutto evitare di  chiedere le dimissioni dalla Vice Presidenza ANCE Regionale, a chi ha governato bene  ed è stimato da tante persone e da tanti Sindaci ed amministratori non solo della Vibrata", chiude Palumbi.

                                                       

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni